Tutti i Premi di Pesaro Film Festival 2019

Svelato il vincitore secondo il giudizio di Amir Naderi, Olimpia Carlisi e Andrea Sartoretti
Tutti i Premi di Pesaro Film Festival 2019

Il Concorso Pesaro Nuovo Cinema, composto da sette film tra opere prime e seconde in anteprima mondiale, internazionale o italiana, che hanno il pregio di definirsi “libere”, è stato vinto da Meseta di Juan Palacios.

Ad assegnare il Premio Lino Micciché per il miglior film in Concorso è stata una giuria professionale composta dall’attrice Olimpia Carlisi, dal regista Amir Naderi e dall’attore Andrea Sartoretti, con la seguente motivazione: “L’autore con il suo cinema ha voluto condividere le memorie, il presente e il futuro attraverso l’immagine il suono e il movimento con una onesta, pura, competente e personale visione del cinema”,

La giuria ha voluto inoltre assegnare due Menzioni Speciali: la prima a That Cloud Never Left, di Yashaswini Raghunandan, “per l’originalità e la grazia con cui coniuga una dimensione particolare con una dimensione universale”; la seconda a The Kamagasaki Cauldron War, di Leo Sato, per il modo in cui “l’autore, usando i toni della dark comedy, racconta la città di Osaka, la sua cultura e il suo tempo con un ritmo e uno stile cinematografico sorprendenti”.

La giuria di studenti del Concorso Pesaro Nuovo Cinema, coordinata da Pierpaolo De Sanctis e composta da studenti delle università e scuole di cinema italiane, ha assegnato anch’essa il premio per il miglior film a Meseta, riservando però la sua menzione speciale a Bring me the head of Carmen M., di Felipe Bragança e Catarina Wallenstein, “per aver osato incorniciare il corpo femminile e averlo reso simbolo delle trasformazioni di un Paese in tensione. Per il contrasto tra politica e samba, che tramuta ideologia sociale in ritmo e amplifica la visione critica di due autori sperimentali proiettati verso il cinema di domani.”

Il Concorso (Ri)montaggi è il primo e unico concorso in Italia, e uno dei pochi internazionali, dedicato ai video essay, la nuova forma di critica cinematografica per immagini, per studenti di cinema delle università di tutto il mondo. Quest’anno la giuria ha scelto di premiare, per la sezione Università, Shutter Island – Truths and Lies di Victoria Cottrell; per la sezione Scuola Superiore, Le inquadrature nascoste nei western di Riccardo Venturini.

Infine, per quanto riguarda il Concorso per la Migliore Critica Cinematografica intitolato a Lino Miccichè, fondatore con Bruno Torri della Mostra internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, ha visto trionfare nella sezione Giovanissimi Sara Meneghini, nella sezione Giovani Lorenzo Gineprini.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy