Stanno arrivando Flora & Ulisse

L'amicizia tra una ragazzina e uno scoiattolo con... i superpoteri. Dal libro di Kate DiCamillo, il 19 febbraio su Disney+: "Fortunati perché la storia era già perfetta così", dice la regista Lena Khan
Stanno arrivando Flora & Ulisse
Matilda Lawler in Flora & Ulisse. © 2021 Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

“La primavera dopo la morte di mia madre ho trovato uno scoiattolo sui gradini di casa mia, chiaramente malandato, in pericolo. Mi avvicinavo e non si muoveva. Non sapevo cosa fare. Ho chiamato una delle mie migliori amiche, che vive a un isolato di distanza, e le ho chiesto di aiutarmi. Proponeva di colpirlo con una pala… Ma per fortuna a quel punto lo scoiattolo si vede che ha capito la situazione ed è scappato via”.

Kate DiCamillo spiega così la genesi del suo romanzo, Flora e Ulisse. Le avventure illustrate (ed. Il Castoro), libro poi diventato film con la regia di Lena Khan, che dal 19 febbraio sarà disponibile su Disney+.

Il film racconta la storia di Flora, una bambina di 10 anni grande appassionata di fumetti che si autodefinisce cinica, i cui genitori si sono separati da poco. Dopo aver salvato uno scoiattolo, a cui lei stessa ha dato il nome di Ulisse, scoprirà con grande stupore che l’animale possiede poteri unici da supereroe e insieme a lui finirà per vivere una serie di esilaranti vicissitudini che cambieranno per sempre la sua vita e il suo modo di vederla.

“Non ci siamo discostati molto da quello che è raccontato nel libro, siamo stati fortunati perché la storia non aveva bisogno di chissà quali modifiche”, racconta la regista, che aggiunge: “Nel film poi ci siamo sbizzarriti giocando molto con le acrobazie sugli edifici e con i vari incidenti automobilistici, cose comunque presenti nel soggetto di partenza che il nostro sceneggiatore Brad Copeland (Spie sotto copertura e Arrested Development, sitcom dei primi anni Duemila per Fox) ha saputo ‘riscrivere’ per il film”.

Scegliere la giovane protagonista di Flora e Ulisse non è stato semplice, ci è voluto un casting di oltre 1000 attrici, alla fine l’ha spuntata Matilda Lawler: “E’ stata una cosa folle, ero a Broadway per uno spettacolo, in mezzo ad una folla di gente quando ho ricevuto la telefonata di Lena Khan che mi chiedeva se volevo interpretare la parte. Ho iniziato a saltare dappertutto!”.

 

Grande divertimento, sì, ma anche la difficoltà di dover spesso interagire con un personaggio, lo scoiattolo Ulisse, inserito poi nelle scene in postproduzione con la CGI: “La regista aveva questo piccolo scoiattolo di peluche che utilizzava per mostrarmi come sarebbe stata la scena”, spiega Matilda Lawler, che aggiunge: “Durante le scene reali avevo questa specie di topo grigio, abbastanza inquietante, mentre altre volte non avevo nulla e dovevo fingere ci fosse realmente qualcosa quando invece non interagivo con niente. È stato interessante e stimolante allo stesso tempo”.

A completare il cast del film, Alyson Hannigan, che interpreta la madre di Flora, Phyllis, poi Danny Pudi, nei panni di Miller, il malvagio ufficiale preposto al controllo degli animali, Ben Schwartz (è George Buckman, il padre di Flora), Kate Miccuci (Rita, la cameriera impicciona) e Bobby Moynihan (l’addetto alla caverna dei fumetti).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy