Marsiglia, si riparte

Il 31° FIDMarseille si svolgerà live dal 22 al 26 luglio: il primo festival cinematografico post-Covid al mondo. In concorso il doc italiano Come il bianco
23 Giugno 2020
Festival, In evidenza
Marsiglia, si riparte

La 31a edizione del FID Marsiglia, che si svolgerà live dal 22 al 26 luglio, sarà il primo festival cinematografico post-Covid al mondo.

In programma un omaggio alla cineasta tedesca Angela Schanelec, ancora troppo poco nota. Una retrospettiva di nove film che comprende anche la sua ultima opera, Orso d’argento a Berlino, Ich war zu Hause, aber. Angela Schanelec riceverà, dopo Jean-Pierre Beauviala, Hong Sang Soo, Roger Corman, Isabelle Huppert, Bertrand Bonello e Sharon Lockhard, il Grand Prix d’Honneur del 2020. Non è l’unico tributo in cartellone: ce ne sarà anche uno in onore di Michel Piccoli, recentemente scomparso.

Le 4 sezioni competitive riuniscono 50 film, tra cui 46 anteprime mondiali e 4 anteprime internazionali, in rappresentanza di 28 paesi. Quest’anno si inaugura una nuova sezione: FLASH, come suggerisce il nome, riunisce brevi film abbaglianti come lampi. Questa competizione è trasversale a tutte le altre, come quella per le opere prime e i candidati al Premio Cnap. Saranno assegnati due premi, uno dei quali, il Premio Alice Guy, verrà assegnato, nell’ambito del concorso FLASH, a una regista.

A questo proposito, è importante sottolineare che, per la prima volta, esiste una parità completa in tutte le competizioni: tante donne quanti uomini sono coinvolti nella competizione come registi.

In concorso anche un film italiano: il documentario Come il bianco di Alessandra Celesia, storia di una donna che deve affrontare un grande dolore nascosto all’ombra del Vesuvio.

Il FIDLab si terrà online dal 6 al 10 luglio, come già annunciato .

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy