L’industria audiovisiva ai tempi dello streaming

Come è cambiato l’ecosistema digitale: spunti e riflessioni nel volume di Bruno Zambardino, Dal possesso all’accesso, che verrà presentato a Cannes
14 Maggio 2015
Festival, In evidenza
L’industria audiovisiva ai tempi dello streaming

Si terrà domenica 17 maggio alle ore 10.00, presso l’Italian Pavilion all’interno dell’Hotel Majestic Barriere – Salon Marta (68. Festival di Cannes), la presentazione del libro Dal possesso all’accesso. L’industria audiovisiva ai tempi dello streaming di Bruno Zambardino, pubblicato dalle Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo.

All’interno del nuovo ecosistema digitale, che sta aprendo la strada a una moltiplicazione dei canali di distribuzione dei contenuti facilitando l’emergere di nuove forme di accesso e fruizione, personalizzate, flessibili e in mobilità, il volume di Bruno Zambardino tenta di fornire un contributo di riflessione e di approfondimento di natura trasversale sulle dinamiche evolutive del settore audiovisivo con l’intento di disegnare un quadro di insieme delle varie componenti della filiera e della domanda, quindi di declinarle sotto il profilo normativo, tecnologico ed economico e infine di proporre chiavi di lettura e di analisi capaci di interpretare i cambiamenti in atto.

Interverranno: Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e Roberto Cicutto, Presidente e Amministratore Delegato di Istituto Luce-Cinecittà. Modera l’incontro Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani.

Dichiara Nicola Borrelli Direttore Generale Cinema – MiBACT: «Il lavoro di analisi e sistematizzazione di una materia viva e complessa come quella dei contenuti audiovisivi – di cui il libro di Zambardino è un buon esempio – è la precondizione per agire a livello pubblico nella direzione di una riforma profonda dell’attuale sistema di sostegno avendo a disposizione strumenti di conoscenza solidi e aggiornati alla lue del nuovo contesto digitale».

Bruno Zambardino insegna “Economia ed organizzazione dei media e dello spettacolo” presso la Sapienza Università di Roma. Esperto nel campo dell’economia dei media e della cultura, ha condotto studi strategici e analisi di mercato presso i più qualificati istituti di ricerca del settore, tra cui IsICult, Isimm e Fondazione Rosselli. Di quest’ultima è stato prima analista senior e poi dal 2013 coordinatore dell’Istituto di Economia dei Media.Svolge attività di ricerca e consulenza per Associazioni di categoria (anica, agis, anec, anem, fice, apt), mibact – dg Cinema e Osservatorio dello Spettacolo (dove per tre anni ha curato la Relazione al Parlamento sull’utilizzo del Fondo Unico per lo Spettacolo), enti pubblici (Rai, siae, Unitelma, Formez, Corecom regionali) e società private (Mediaset, Sky). Dal gennaio 2014 è Direttore dell’Osservatorio Media di I-Com e dal luglio 2014 membro del Comitato tecnico Europa Creativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

flyer_presentazione_17_maggio

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy