Le mosse della Berlinale

A marzo il 71° festival con un'offerta online. A giugno un evento estivo con numerose proiezioni di film per il pubblico: scopri i cambiamenti
Le mosse della Berlinale

A causa dell’attuale situazione COVID-19, il 71 ° Festival Internazionale del Cinema di Berlino – si legge in un comunicato della manifestazione cinematografica tedesca – ha sviluppato un nuovo formato di festival per il 2021 ed è lieto di poter organizzare il festival per l’industria e il pubblico. Le piattaforme industriali European Film Market, Berlinale Co-Production Market, Berlinale Talents e World Cinema Fund daranno il via alla 71a Berlinale a marzo con un’offerta online. A giugno ci sarà un evento estivo con numerose proiezioni di film per il pubblico, sia nei cinema che all’aperto. La divisione permette di mantenere i due pilastri portanti: mercato del cinema e festival.

“C’è una grande voglia di incontrarsi faccia a faccia. La situazione attuale non consente un festival fisico a febbraio, allo stesso tempo è importante offrire un mercato all’industria cinematografica entro il primo trimestre dell’anno ”, afferma Mariette Rissenbeek, direttore esecutivo della Berlinale. “Con il cambio del format del festival nel 2021, avremo la possibilità di tutelare la salute di tutti gli ospiti e di sostenere la ripresa dell’industria cinematografica. Con l’evento estivo, vogliamo celebrare un festival per il cinema e offrire al pubblico della Berlinale la tanto attesa esperienza comunitaria del cinema e della cultura “.

Continuerà l’attuale processo di selezione dei film per il Concorso e le sezioni. Il programma sarà pubblicato a febbraio e presentato all’industria cinematografica al mercato virtuale del cinema europeo (EFM) a marzo. Una giuria internazionale guarderà i film a Berlino e sceglierà i vincitori. I vincitori e una selezione dei film saranno presentati al pubblico berlinese in estate. Per iniziare l’evento estivo, la Berlinale ha in programma un’apertura festiva.

“In risposta ai tempi in cui stiamo vivendo, abbiamo deciso di suddividere la nostra offerta in due eventi distinti ma collegati e in questo modo adempiere alla missione della Berlinale. Mentre a marzo l’industria cinematografica si riunirà (online) e potrà supportare e dare luce alla nostra selezione, in estate – come un nuovo inizio, a 70 anni dalla prima edizione – il nostro pubblico potrà festeggiare i registi e le loro squadre, nei teatri ea cielo aperto. Questo dà l’opportunità di vivere le diverse sezioni e profili del festival, di guardare i film del Concorso internazionale e di festeggiare con i vincitori degli Orsi d’oro e d’argento in un’atmosfera allegra ”, afferma il Direttore artistico Carlo Chatrian.

L’European Film Market (EFM) si svolgerà ora online dall’1 al 5 marzo. Anche il Berlinale Co-Production Market trasferirà le sue attività online dall’1 al 5 marzo. Anche Berlinale Talents accoglie virtualmente i suoi partecipanti a Berlino in questo lasso di tempo e, come il World Cinema Fund, si rivolge al pubblico specializzato internazionale con programmi digitali. Maggiori informazioni sulle offerte e sui contenuti del programma per il settore verranno comunicate nelle prossime settimane.

Per quanto riguarda il budget, la Berlinale è attualmente in trattative con i partner e con il Ministro di Stato per la Cultura e i Media (BKM). Il BKM ha già confermato un sostegno extra alla Berlinale con i fondi del programma speciale NEUSTART KULTUR (iniziativa di finanziamento aggiuntivo nel campo della cultura e dei media).

Nel complesso, la Berlinale desidera sottolineare ancora una volta che la salute e il benessere di tutti gli ospiti e dei dipendenti sono al primo posto in tutti gli aspetti della pianificazione.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy