La carica dei 2007

Dal nuovo James Bond a Clooney, Di Caprio e gli altri: titoli e protagonisti della prossima stagione in sala
30 Novembre 2006
La carica dei 2007
The Blood Diamondcon Leonardo Di Caprio

Il primo 007 biondo della storia, i nuovi film con Di Caprio, Brad Pitt e George Clooney e poi ancora sequel milionari come I pirati dei Carabi – Ai confini del mondo, Spider – Man 3 e Harry Potter e l’ordine della Fenice. Questo lo spaccato della prossima stagione cinematografica che emerge a Roma dalla prima giornata degli Screening d’Autunno. In anteprima oggi per gli operatori del settore, ad aprire le danze sarà il 5 gennaio il bellissimo Casino Royale con Daniel Craig ed Eva Green. Diretto da Martin Campbell su sceneggiatura del premio Oscar per Crash Paul Haggis, l’ultimo James Bond della serie inaugura un stagione ricca di sorprese e grandi nomi, a cui la Rivista del Cinematografo dedica uno speciale sul numero di dicembre ora in edicola.
DI CAPRIO & GLI ALTRI
Lunga la lista dei grandi ritorni di star hollywoodiane, che ci aspettano nei prossimi mesi. Tre fra i più attesi, tutti in casa Warner Bros., sono quelli di Leonardo Di Caprio, Gorge Clooney e Brad Pitt. Mentre quest’ultimo presterà il volto al celebre bandito Jesse James nella rilettura western di Andrew Dominik, intitolata appunto L’assassinio di Jesse James, ad accomunare Di Caprio e Clooney è invece la professione a cui li consegnano le sceneggiature di Blood Diamond e The Good German. Se nel primo, diretto dal regista de L’ultimo samurai Edward Zwick, Di Caprio sarà un giornalista sudafricano sulle tracce di un diamante insanguinato, il secondo vestirà per l’amico Steven Soderbergh i panni di un reporter di guerra, nel dramma in bianconero, ambientato fra le macerie del secondo conflitto mondiale. La coppia si ricostituisce poi per il corale Ocean’s Thirteen, in cui Matt Damon e lo stesso Pitt affiancheranno per la prima volta Al Pacino.
REGISTI IN CATTEDRA
Fra i più attesi ritorni, sul fronte della regia, quelli dei mostri sacri David Fincher, Christopher Nolan e Clint Eastwood. Zodiac, dal nome del serial killer a cui si ispira la storia, è il thriller per cui l’autore cult di Fight Club ha reclutato Jake Gyllenhaal, Mark Ruffalo e Robert Downey Jr. Nolan firma invece l’applauditissimo The Prestige con Christian Bale e Letters from Iwo Jima segna la versione giapponese dello spaccato sulla celebre battaglia della seconda guerra mondiale, da poco portato in sala da Eastwood con Flags of Our Fathers. Firme eccellenti anche per The Good Shepherd di Robert De Niro, quarant’anni di Cia raccontati dalla prospettiva di uno dei suoi fondatori, il Goya’s Ghost di Milos Forman con Javier Bardem e Natalie Portman, e l’adrenalinico Number 23 di Joel Schumacher: protagonista un inedito Jim Carrey, la storia è quella del di un uomo ossessionato dalla certezza che la sua morte sia scritta in un libro.   ITALIANI D’AMERICA (E NON SOLO)
Da Gabriele Muccino, emigrato negli Stati Uniti per The Pursuit of Happiness, alle vite al bivio del corale Saturno contro di Ozpetek, tanti sono i ritorni di peso anche nel cinema di casa nostra. Attesissimi dal box office i sequel di Notte prima degli esami e Manuale d’amore, esce finalmente per la Mikado anche il mistico Cento chiodi di Ermanno Olmi, con Raz Degan nell’inedito ruolo di un professore universitario alla ricerca di sé. Oltre a L’aria salata con Giorgio Pasotti e Giorgio Colangeli, opera prima di Alessandro Angelini applauditissima alla Festa di Roma, lasciano ben sperare Mio fratello è figlio unico con Elio Germano e Riccardo Scamarcio e il Notturno bus di Davide Marengo con Giovanna Mezzogiorno e Valerio Mastandrea.   PALME, ORSI E ALTRI ANIMALI
Ricchissimo il cartellone anche dei prodotti festivalieri e d’autore, che emerge dallo spaccato degli Screening. Da Cannes arrivano fra gli altri il Premio della Giuria Red Road e la cronaca delle persecuzioni durante la dittatura dell’argentino Cronica de una fuga. Proviene invece dalla selezione di Berlino lo stralunato L’arte del sogno di Michel Gondry con Gael Garcia Bernal, mentre è candidatissimo all’Oscar come miglior film straniero il tedesco Le vite degli altri che porterà in sala la 01 Distribution. Preceduti dagli applausi all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, saranno fra gli altri distribuiti dalla Mikado The Hottest State di Ethan Hawke, la produzione di Sting vincitrice della Settimana della Critica Guida per riconoscere i tuoi santi e il documentario Gli Usa contro John Lennon. Da non dimenticare, infine, le sorprese dell’ultima edizione Infamous, Hollywoodland e Bobby.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy