Jimmy Page, Becoming Led Zeppelin

Il leggendario musicista presenta il documentario sulla rockband: "Troverete tutte le risposte alle domande che volete". Fuori Concorso a Venezia 78
4 Settembre 2021
Festival, In evidenza
Jimmy Page, Becoming Led Zeppelin
Jimmy Page - Foto Karen Di Paola

Perché proprio i Led Zeppelin? “Era la storia più emozionante che si potesse raccontare” risponde Bernard MacMahon, regista di Becoming Led Zeppelin, il documentario sulla leggendaria rockband presentato Fuori Concorso a Venezia 78. E che ha potuto contare sulla sinergia con Jimmy Page.

“Abbiamo ricevuto molte richieste di film su di noi – rivela il leggendario chitarrista del gruppo, oggi 77enne – ma erano tutte poco avvincenti. Si volevano concentrare su qualsiasi cosa tranne che sulla musica. Invece Bernard voleva ragionare sul perché la nostra musica sia stata così grande”.

Lungo il lavoro all’origine del documentario, come spiega la co-sceneggiatrice Allison McGourty: “Io e Bernard siamo grandi fan del gruppo, abbiamo fatto molte ricerche e alla fine Bernard ha creato lo storyboard del film come l’avevamo pensato. È un modo molto diverso di fare un documentario, l’abbiamo trattato come un film di fiction. Poi, nell’inverno 2017, l’abbiamo raccontato a Jimmy”

“È stato lo storyboard a unirci – afferma Page – non solo perché si vedeva una ricerca approfondita sulla nostra storia. Ho capito che loro che ci hanno capito. E il film è molto fedele a quello storyboard”.

Anomalo il metodo, originale il risultato: “Volevamo raccontare la storia come un musical, tentare di far sentire che cos’è la musica, quali sono state le influenze, qual è stato l’impatto culturale” spiega MacMahnon.

Jimmy Page è rimasto entusiasta del progetto: “Man mano che la storia procede vediamo che questi quattro approcci diversi si uniscono e creano un’esplosione di energia. Volevamo emergesse tutto quello che abbiamo fatto, non solo le registrazioni, i tour ma anche i milioni di chilometri macinati nei nostri viaggi. In questo documentario – continua Page – ci sono tutte le risposte alle domande che volete. Avete già capito molto della nostra musica, ma ora vedrete molto di più”.

Credits: Paradise Pictures

Vediamo, per esempio, l’impatto dei Led Zeppelin sull’industria discografica: “Per noi – continua Page – l’album è un riassunto del lavoro fatto, una dichiarazione di dove si sta in un certo momento. Non volevamo essere ritagliati dalle radio, ma accompagnare l’ascoltatore in un percorso in cui da una canzone si passa a quella successiva. Non volevamo essere costretti a inserire canzoni che non ci interessavano”.

Secondo McGourty, Becoming Led Zeppelin è una “storia d’ispirazione per i giovani”. E aggiunge MacMahon: “Un film sull’apprendistato, su come imparare il mestiere. Metà musical e metà guida”.

E proprio ai giovani Page dedica un messaggio: “Sono un autodidatta, vorrei incoraggiare tutti i giovani musicisti a lavorare sul legame con gli strumenti. Perché suonare è bellissimo”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy