Dentro il Metaverso: la RdC di marzo

Nel numero di marzo della Rivista del Cinematografo la sfida del mirror world. E poi un'intervista esclusiva a Matt Reeves sull’atteso e rivoluzionario The Batman
Dentro il Metaverso: la RdC di marzo

È il metaverso al centro della cover story del numero di marzo della Rivista del Cinematografo (disponibile dal 1° marzo e acquistabile al link www.cinematografo.it/riviste/ o scrivendo a abbonamenti@entespettacolo.org): una panoramica che, a partire dagli aspetti generali, approfondisce la dimensione cinematografica del fenomeno di maggiore attualità del momento. In copertina l’illustrazione originale di Mara Cerri.

Antonello Sanna, founder di Scm SIM, afferma che «nell’arco dei prossimi dieci anni il Metaverso sarà una realtà», illustrandone l’evoluzione già in atto. Marco Bardazzi, esperto di comunicazione digitale, ci parla di Mark Zuckerberg e del «salto nel futuro che studiava da almeno sette anni e sul quale intende concentrare tutte le forze di Facebook, al punto da averla ribattezzata Meta».

Valerio Sammarco, critico cinematografico, offre un excursus dei film che hanno anticipato il metaverso, da Strange Days di Kathryn Bigelow (1995) a Matrix delle sorelle Wachowski (1999).

Offrono ulteriori spunti di riflessione Elisabetta Rotolo, CEO e founder del Multiverse Institute For Arts and Technology, che ci aiuta a capire meglio questa rivoluzione, e Gabriele Salvatores che, a venticinque anni dal suo Nirvana, analizza gli scenari futuri del rapporto tra il cinema e il metaverso.

A completare la cover story, il disegno di Takoua Ben Mohamed, fumettista e graphic-journalist di origine tunisina, tra le donne dell’anno segnalate da D – la Repubblica.

Non solo metaverso. Per “RdC incontra” un’esclusiva internazionale: Gian Luca Pisacane intervista Matt Reeves sull’atteso e rivoluzionario The Batman.

In occasione del cinquantesimo anniversario de Il padrino, “RdC ricorda” ripropone l’intervista di Mario Foglietti a Marlon Brando, realizzata nel giugno 1969.

E poi torna Lisa Ginzburg con “Sillabari (le parole nelle immagini)”: la scrittrice declina la parola “Madre” in Madres paralelas di Pedro Almodóvar e Petite maman di Celine Sciamma.

Numerosi gli altri focus e approfondimenti. Come sempre, i critici della Rivista del Cinematografo offrono una guida ai film in sala con recensioni dei film. Tra le altre, i film in gara per gli Oscar: il doc animato Flee, con tre candidature, e Lunana, prima produzione del Bhutan nominato dall’Academy. E poi le anteprime di Les olympiades, Lamb e Cyrano.

Ampio spazio dedicato alla serialità con le recensioni delle serie tv, tra le quali l’italiana Christian, la quarta stagione de La fantastica signora Maisel e il sequel di Sex and the City.

Non mancano le consuete rubriche dei collaboratori della Rivista del Cinematografo: Gianni Riotta parla di Reacher disponibile su Amazon Prime Video, Nadia Terranova immagina l’adattamento del romanzo Il sole senza ombra di Alberto Garlini, Giacomo Poretti racconta la sua visione di Illusioni Perdute. Nello spazio dei libri, la recensione di Il cinema di Truffaut di Paola Malanga, ripubblicato da Baldini Castoldi in una nuova edizione ampliata di 720 pagine.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy