C’è ancora Porretta

Al via domani 5 dicembre la sedicesima edizione del festival con Sicilian Ghost Story di Piazza e Grassadonia
C’è ancora Porretta
Sicilian Ghost Story

Sicilian Ghost Story, apre martedì 5 dicembre la sedicesima edizione del Festival del Cinema di Porretta Terme, con la consueta proiezione scolastica delle 9,30 del mattino, ed entrerà nel vivo con le proiezioni serali del Concordo Fuori dal Giro.   Tutte le proiezioni hanno luogo al Cinema Kursall di Porretta Terme (via Giuseppe Mazzini, 42).

Come ormai tradizione una proiezione pensata appositamente per gli studenti apre il Festival; il film scelto quest’anno, Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, è il primo dei grandi film proposti dal Festival, e sarà presentato in sala da Filippo Luna, uno degli interpreti.

Sicilian Ghost Story è stato scelto per l’atmosfera creata dal fondersi degli eventi di una storia purtroppo reale con il mondo delle emozioni e dei più puri sentimenti adolescenziali, capace quindi di rapire lo sguardo degli studenti, stimolandoli a cercare una personale ed attuale chiave di lettura della complessa realtà quotidiana. Il film è stato premiato al Sundance 2016 e presentato a Cannes alla Semaine de la critique 2017.

In serata inizia il concorso Fuori dal Giro, che vede nuovamente protagonisti gli studenti, che costituiscono la giuria del premio. Ed ecco le prime tre serate di Festival: “I figli della notte” di Andrea De Sica (sarà presente il regista), “Una Famiglia” di Sebastiano Riso (sarà presente il regista) e “Cuori Puri” di Roberto De Paolis (sarà presente in sala l’attrice protagonista Selene Caramazza).

Martedì 5 dicembre “I figli della notte” di Andrea De Sica, sarà presente il regista, per questo film che racconta l’esperienza del giovane e timido Giulio all’interno di un Collegio, con gli incontri e scontri, anche molto duri, che possono capitare a un giovane sensibile. Il film è stato presentato al 34 Torino Film Festival, mentre il regista è stato premiato come miglior regista esordiente ai Nastri d’argento 2017.

La proiezione di martedì sarà preceduta, alle 20.45, da una speciale presentazione, infatti Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, presenterà a Porretta il progetto di raccolta fondi (Crowdfunding) finalizzato al restauro del film Il medico della mutua (Luigi Zampa, 1968), nel quale la madrina del Festival Ida Galli è protagonista accanto al grande Alberto Sordi.

Oltre al Crowdfunding, strumento usato anche per la produzione di film, è di pochi giorni fa la notizia che il CSC – Cineteca Nazionale potrà usufruire dell’Art Bonus, un provvedimento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo che rappresenta un’importante novità in materia di erogazioni liberali applicate ai beni culturali. Per maggiori informazioni si veda la scheda in cartella stampa.

Mercoledì 6 dicembre, alla presenza del regista, il Festival propone “Una Famiglia” di Sebastiano Riso,  già presentato in concorso a Venezia 74, Selezione Ufficiale – Leone d’oro; un viaggio all’interno di una coppia  come tante ma che ha scelto per se una missione particolare, aiutare chi vuole figli ma non può averne, attraverso i protagonisti , si affronta così, in maniera più ampia, il tema sfaccettato della famiglia.

“Cuori Puri” di Roberto De Paolis, è il film di giovedì 7 dicembre, storia di un amore, un incontro, fra un ragazzo e una ragazza, persone tanto lontane quanto determinate a volere cambiare le loro vite. Alla presentazione sarà presente in sala l’attrice protagonista, Selene Caramazza.  Il film è stato presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes 2017, e segnalato ai Nastri d’Argento 2017.

Il week end del Festival del Cinema di Porretta
Venerdì 8 dicembre arriveranno a Porretta Ida Galli, divina madrina del Festival, Silvano Agosti, regista, scrittore e poeta, una delle figure più eclettiche e irriducibili del cinema italiano, cui è dedicato il percorso monografico; e poi ancora, per un fine settimana ricco di cinema, ci saranno, fra le cose da segnalare,  l’anteprima nazionale di Wilde Maus (Topo selvaggio), opera prima del noto comico austriaco, Josef Hader, e la proiezione in versione originale di Era notte a Roma di Roberto Rossellini, una vera chicca in omaggio alla prima mostra del Cinema Libero di Porretta Terme.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy