Cannes, il Marché sarà online

"Nessuno sa cosa accadrà nel secondo semestre dell'anno. Il Festival però lancia questa prima iniziativa per i professionisti del settore", dice Thierry Frémaux. Dal 22 al 26 giugno
Cannes, il Marché sarà online
Thierry Fremaux - foto Karen Di Paola

Ufficiale, il Marché del Festival di Cannes sarà online. Arriva il comunicato del Festival, che annuncia le date e spiega il meccanismo: dal 22 al 26 giugno, “per supportare i professionisti dell’industria cinematografica”.

“In questi tempi difficili per l’intero pianeta e nelle fragili prospettive che stanno prendendo forma per il mondo del cinema, il Festival ha annunciato che non desidera abbandonare il campo”, si legge ancora nella nota stampa.

“Nessuno sa cosa accadrà nel secondo semestre dell’anno e se sarà possibile organizzare nuovamente importanti eventi cinematografici, incluso il Festival di Cannes nel 2020”, dichiara Thierry Frémaux, delegato generale del Festival. “Ma Cannes ha deciso di cambiare la sua formula per questo particolare anno. Ecco una prima iniziativa: un mercato cinematografico online, lanciato da Jérôme Paillard, Executive Director del Marché. Questo nuovo tipo di mercato è organizzato in consultazione e con la partecipazione di molti professionisti di tutto il mondo”.

Il Festival di Cannes annuncia quindi il lancio del Marché du Film Online, un mercato online creato con l’obiettivo di supportare l’industria cinematografica internazionale e aiutare i professionisti. Si svolgerà dal 22 al 26 giugno.

Questo nuovo mercato online sarà il più vicino possibile all’esperienza vissuta a Cannes, promuovendo live e incontri in tempo reale. Offrirà alternative innovative per facilitare il business e semplificare la connessione di professionisti di tutto il mondo.

Il Marché du Film Online assumerà la forma di uno spazio riservato ai professionisti dell’industria cinematografica a cui offrirà:

Stand virtuali per agenti di vendita: le società di vendita saranno in grado di mettersi in contatto con gli acquirenti e presentare i loro nuovi film e progetti in corso in uno spazio online, l’equivalente digitale del loro stand a Cannes.

Padiglioni virtuali per le istituzioni: le istituzioni di tutto il mondo presenteranno la loro cinematografia nazionale, le loro commissioni cinematografiche e le location delle riprese, sosterranno i loro produttori e organizzeranno incontri in uno spazio virtuale come fanno di solito nel loro padiglione al Village International.

Riunioni video: i partecipanti saranno in grado di fissare un appuntamento e organizzare riunioni tramite l’applicazione di rete del mercato cinematografico Match & Meet, che ora include videochiamate.

Proiezioni online: i film completati o in post-produzione e le presentazioni dei progetti saranno programmati in orari prestabiliti in circa quindici cinema virtuali, al fine di preservare l’emulazione di un mercato e il tempo di visualizzazione e negoziazione. Gli scambi verranno organizzati per gli acquirenti in diversi fusi orari. La piattaforma si baserà sulla tecnologia di Cinando e su severe misure di sicurezza: DRM, filigrana individuale, gestione e monitoraggio in tempo reale degli accessi alle proiezioni (Cinando è la piattaforma lanciata dal Film Market nel 2003, che è diventata la prima rete per navigare nell’industria cinematografica: contatti, film, progetti in sviluppo, sceneggiatori, ecc.).

Programmi e conferenze: i programmi e le conferenze saranno per lo più trasposti nello spazio digitale: Cannes Docs, Cannes Next, Producers Network, Goes to Cannes, Frontières o Fantastic 7 saranno adattati per offrire a creatori, produttori, agenti vendite le stesse opportunità di incontrare e presentare i loro progetti. Il Marché du Film Online offrirà anche “incontri di velocità” con compositori, editori di libri o produttori. Cannes XR, programma dedicato alle esperienze immersive, presenterà i suoi progetti in un ambiente che consente la visione di film con un visore per realtà virtuale.

“In questo complicato contesto, l’industria cinematografica esprime la necessità di un incontro di primavera. Un sondaggio che abbiamo condotto la scorsa settimana tra i distributori di tutto il mondo rivela che l’80% di loro è interessato a un mercato online e il 66% della capacità di effettuare acquisizioni (di film completati principalmente ma anche di film in postproduzione e scrittura). Non sostituiremo, con il Marché du Film Online, l’esperienza di Cannes, ma stiamo ricreando online un parte della sua essenza offrendo ai professionisti una piattaforma efficiente ed efficace per mostrare film, acquistarli, finanziare progetti, trovare partner, nonché la sperimentazione di un nuovo modello di mercato che consentirà ai professionisti che “non aveva i mezzi o il tempo per venire a Cannes per partecipare”, afferma Jérôme Paillard.

Gli accrediti al Marché du Film Online saranno presto disponibili per i professionisti del settore al prezzo di € 95 a tariffa anticipata fino al 29 maggio e poi di € 195 a tariffa normale (l’accreditamento include un anno di abbonamento a Cinando).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy