Cannes 70, scommettiamo che…

Incrociando le previsioni di Variety, Hollywood Reporter e Guardian, ecco i papabili per un posto al sole, e sotto la Palma, sulla Croisette
Cannes 70, scommettiamo che…

Il Festival di Cannes compie 70 anni, la prossima edizione si terrà dal 17 al 28 maggio. Ci sono già alcune certezze, e fervono rumors, indiscrezioni e desiderata sul cartellone.

Che sappiamo già? Presidente della giuria è Pedro Almodóvar, Monica Bellucci la madrina, mentre Claudia Cardinale, in versione photoshoppata, campeggia sull’affiche.

Viceversa, unendo le previsioni fatte da Hollywood Reporter, Variety e Guardian, ecco qui una lista dei titoli (15) che potrebbero concorrere per la Palma (o un Certain Regard):

The Beguiled. Sofia Coppola firma il remake de La notte brava del Soldato Jonathan (1971) di Don Siegel: il protagonista Clint Eastwood è rimpiazzato da Colin Farrell. Il film si basa sul romanzo di Thomas Cullican, A Painted Devil, nel cast anche Nicole Kidman, Elle Fanning e Kirsten Dunst.

Wonderstruck. Due anni dopo Carol, il regista Todd Haynes traspone il romanzo di Brian Selznick del 2011. Nel cast Julianne Moore, Michelle Williams, Amy Hargreaves.

Dunkirk. Ambientato nella Seconda Guerra Mondiale durante l’evacuazione di Dunkerque, Christopher Nolan dirige Tom Hardy, Mark Rylance, Kenneth Branagh, Cillian Murphy.

Emma. Silvio Soldini racconta un’intensa storia d’amore tra un pubblicitario in carriera (Adriano Giannini) e una donna non vedente (Valeria Golino).

Barbara. Dopo On Tour e The Blue Room, l’attore e regista Mathieu Amalric potrebbe presentare a Cannes il biopic musicale ambientato negli anni 60’ sulla leggendaria cantante francese Barbara.

Valerian. Il nuovo film di fantascienza del visionario Luc Besson, con Dane DeHaan, Cara Delevingne e Rihanna.

Happy End. Michael Haneke dirige Isabelle Huppert, Mathieu Kassovitz e Jean-Louis Trintignant in una drammatica storia familiare sullos fondo della crisi dei migranti a Calais.

Jeannette. Musical di Bruno Dumont su Giovanna D’Arco.

Le Redoutable. Il regista di The Artist Michel Hazanavicius ci racconta la storia dell’attrice Anne Wiazemsky e del suo amore con il regista Jean-Luc Godard (Louis Garrel), del quale diventò attrice-feticcio e moglie per dodici anni. Potrebbe addirittura aprire il festival.

Euphoria. Due sorelle in lotta tra loro si riuniscono durante un viaggio verso una destinazione misteriosa. Alla regia Lisa Langseth, protagoniste Alicia Vikander e Eva Green.

The Square. Un esperimento artistico in una delle più grandi piazze d’Europa, alla presenza di un vastissimo pubblico: qualcosa però sfugge di mano… Ruben Ostlund, regista di Forza Maggiore, dirige Elisabeth Moss e Dominic West.

Mary Shelley. Regia della saudita Haifaa Al-Mansour (La bicicletta verde), la storia dell’amore tra Mary Wollstonecraft Godwin e Percy Shelley, e come questa influenzò la scrittura di Frankenstein. Elle Fanning protagonista.

Zama. Dietro la macchina da presa Lucrecia Martel, racconta la storia di Don Diego de Zama, un ufficiale spagnolo che attende di essere trasferito a Buenos Aires.

Thelma. Joachim Trier inquadra una donna (Eili Harboe) che, nel pieno di un innamoramento, comincia a rendersi conto di possedere poteri spaventosi.

Dark River. In seguito alla morte del padre, una donna decide di tornare a casa dopo ben 15 anni per rivendicare la fattoria di famiglia. Regia di Clio Barnard, nel cast Ruth Wilson, Sean Bean e Mark Stanley (Game of Thrones).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy