Cannes 2019, svelato il programma

Annunciata la line-up della 72ma edizione del Festival. L'Italia in gara con Bellocchio, per la Palma ci sono Jarmusch, Loach, Dardenne, Malick e Almodóvar
18 Aprile 2019
Festival, Personaggi
Cannes 2019, svelato il programma

E’ stato annunciato il programma (ancora non definitivo) del 72mo Festival di Cannes (14-25 maggio).

Oltre al film d’apertura, in concorso, già svelato nei giorni scorsi, The Dead Don’t Die di Jim Jarmusch, correranno per la Palma d’Oro Dolor y gloria di Pedro Almodóvar, Il traditore di Marco Bellocchio (unico italiano in gara, nella foto), The Wild Goose Lake di Diao Yinan, Parasite di Boog Joon Ho, Le jeune Ahmed di Jean-Pierre e Luc Dardenne, Roubaix, une lumière di Arnaud Desplechin, Atlantique di Mati Diop, Matthias et Maxime di Xavier Dolan, Little Joe di Jessica Hausner, Sorry We Missed di Ken Loach, Lés Misérables di Ladj Ly, A Hidden Life di Terrence Malick, Bacurau di Kleber Mendonça Filho e Juliano Dornelles, La gomera di Corneliu Porumboiu, Frankie di Ira Sachs, Portrait de la jeune fille en feu di Céline Sciamma, It Must Be Heaven di Elia Suleiman, Sibyl di Justine Triet.

L’assenza più evidente è quella di Once Upon a Time in Hollywood di Quentin Tarantino, che le indiscrezioni della vigilia volevano sicuro in cartellone. Ancora in ritardo con il montaggio, il film di Tarantino (realizzato in 35mm) sarà probabilmente annunciato più a ridosso dell’inizio del Festival.

Fuori Concorso ci saranno Rocketman di Dexter Fletcher, Les plus belles années d’une vie di Claude Lelouch, Too Old To Die Young – North of Hollywood, West of Hell, serie diretta da Nicolas Winding Refn (saranno proiettati il quarto e il quinto episodio, “non chiedetemi perché” ha detto il delegato generale di Cannes Thierry Frémaux…), Diego Maradona, documentario di Asif Kapadia e La belle époque di Nicolas Bedos.

L’unica Proiezione di mezzanotte annunciata è quella di The Gangster, the Cop, the Devil di Lee Won-Tae, mentre le Proiezioni speciali  sono Share di Pippa Bianco, For Sama di Waad Al Kateab & Edward Watts, Family Romance, Llc. di Werner Herzog, Tommaso di Abel Ferrara, Être vivant et le savoir di Alain Cavalier e Que sea lei di Juan Solanas.

In Un Certain Regard, infine, troviamo Invisible Life di Karim Aïnouz, Evge di Nariman Aliev, Dylda (Beanpole) di Kantemir Balagov, Les hirondelles de Kaboul (The Swallows of Kabul) di Zabou Breitman & Eléa Gobé Mévellec, La Femme de mon frère (A Brother’s Love) di Monia Chokri, The Climb di Michael Covino, Jeanne di Bruno Dumont, O que arde (Viendra le feu / A sun that never sets) di Olivier Laxe, Chambre 212 di Christophe Honoré, Port Authority di Danielle Lessovitz, Papicha di Mounia Meddour, Adam di Maryam Touzani, Zhuo ren mi mi di Midi Z, Liberté di Albert Serra, Bull di Annie Silverstein e Summer of Changsha di Zu Feng.

Qui il programma completo di Cannes2019

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy