Bellissima Luisa

La Ranieri spiega Visconti agli studenti di Frascati. E si confessa: "Il cinema è un sogno, la tv serve a sopravvivere"
24 Aprile 2008
Bellissima Luisa
Luisa Ranieri tragli studenti di Frascati

L’emozione più grande della mia carriera è stata il provino con Michelangelo Antonioni. Quando ho capito di essere stata scelta ho provato una gioia immensa, finalmente ripagata dopo anni di lunghi sacrifici”. Luisa Ranieri si racconta così agli studenti nel quarto incontro di “Aspettando la Festa”, svoltosi oggi presso l’istituto Michelangelo Buonarroti di Frascati. Dopo aver mostrato il suo film del cuore, Bellissima di Luchino Visconti, Luisa Ranieri ha incontrato i ragazzi della scuola e affrontato il dibattito. Una discussione vivace, utile anche per conoscere i nuovi progetti dell’attrice. “Sono impegnata nelle riprese di una miniserie televisiva in sei puntate dal titolo Amiche mie – dice alla platea – che affronta in maniera ironica il tema delle donne in carriera e infelici messe in scena da Sex and the City. Parteciperò anche al nuovo film di Pupi Avati le cui riprese partiranno a giugno”. Costantemente impegnata fra teatro, cinema e televisione, Luisa Ranieri ha ammesso di preferire il primo: “E’ la mia passione, il cinema è invece un sogno, mentre la tv serve a sopravvivere – spiega l’attrice – Non amo il piccolo schermo, perché spesso non presenta personaggi con cui identificarsi”. Incalzata dalle domande degli studenti, Luisa Ranieri ha poi affrontato il tema dei suoi esordi nel mondo dello spettacolo. “Non spingerei mai mia figlia verso questo mestiere, all’inizio era veramente dura – racconta – non avevo una lira e con i soldi racimolati dalla mia esperienza di modella a Napoli sono venuta a Roma a studiare. Le soddisfazioni sono venute gradualmente, molto tempo dopo”. L’attrice lancia poi un appello: “Andate al cinema e sostenete i film italiani – dice in chiusura – siamo abituati alle pellicole spettacolari di Hollywood, ma bisogna anche riprendere in mano il nostro cinema, fatto di ritmi diversi, più intimistico”. Il prossimo incontro di Aspettando la Festa è fissato per il 13 maggio. Dopo Sergio Castellitto, Jodie Foster, Giovanni Veronesi e Luisa Ranieri, sarà la volta di Claudio Santamaria. L’attore sarà ospite del liceo scientifico Primo Levi di Roma.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy