Anita B. a Gerusalemme

L'ultimo film di Faenza aprirà oggi le celebrazioni ufficiali del Giorno della Memoria. Poi sarà evento speciale al Los Angeles, Italia
27 Gennaio 2014
Anita B. a Gerusalemme
Anita B.

Anita B., il nuovo film di Roberto Faenza apre a Gerusalemme le celebrazioni ufficiali del Giorno della Memoria. Poi il 23 febbraio sarà evento speciale della giornata inaugurale di “Los Angeles, Italia – Film, Fashion and Art Fest”, al Chinese Theatre di Hollywood, domenica 23 febbraio.
All’autore torinese, che in più occasioni ha narrato il tema dell’Olocausto, sarà dedicata una retrospettiva delle sue opere. Verrà proiettato l’ormai classico Jona che visse nella balena, vera storia di un bambino nel campo di Bergen-Belsen e L’Amante perduto in cui Faenza affronta la questione israelo-palestinese attraverso un legame d’amore.
Anita B., ultima opera del regista torinese, che sarà distribuita anche negli Usa, è tratta invece dal romanzo autobiografico Quanta stella c’è nel cielo, nel quale la scrittrice Edith Bruck racconta la sua esperienza da sopravvissuta da Auschwitz in una Cecoslovacchia ancora poco accogliente verso gli ebrei.
La rassegna proporrà anche successi come Prendimi l’anima ispirato alla vita della psicoanalista russa Sabina Spielrein e al suo rapporto con Jung e Un giorno questo dolore ti sarà utile, film americano di Faenza tratto dal best seller di Peter Cameron.
“Nella città del Simon Wiesenthal Center e del grande Museo dell’Olocausto, – annuncia il produttore del festival Pascal Vicedomini, in occasione della Giornata della memoria – anche quest’anno, dopo il lavoro documentario di Mimmo Calopresti, vogliamo portare il contributo del cinema italiano a questo tema, e lo faremo con Roberto Faenza, uno dei nostri registi di respiro davvero internazionale. Con noi ci saranno anche gli studenti della USC Shoah Foundation – The Institute for Visual History and Education”.
L’evento, organizzato dall’Istituto Capri nel mondo, è realizzato in collaborazione con il Consolato Generale Italiano di Los Angeles, con il sostegno della Dg Cinema del Mibac, dell’Ice e la partecipazione del Cim Group, dell’Eni, di Cinecittà Luce e di Cinecittà Studios. L.A. Italia 2014, gode del patrocinio del ministero degli Esteri, del ministero dello Sviluppo Economico, della Niaf, della Hollywood Chamber of Commerce e dell’U.S.C. – University of Southern California.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy