Anche Sorrentino è de’ noantri

Nuovi ospiti annunciati al Festival Trastevere Rione del Cinema: il regista de La grande bellezza (11/7), Toni Servillo (9/7), la banda di Smetto quando voglio (18/7)
Anche Sorrentino è de’ noantri

Il Festival Trastevere Rione del Cinema, tra retrospettive su Xavier Dolan, classici Disney, partite dell’Italia ed il tributo a Sergio Leone sulla Scalea del Tamburino supera i partecipanti totali della scorsa edizione nel primo mese di proiezioni: 35.000 persone in 30 giorni, due maxi schermi ed ospiti d’eccezione come Roberto Benigni, Ennio Morricone, Carlo Verdone, Ferzan Özpetek, Dario Argento, Paolo Virzì, Stefania Sandrelli e Valerio Mastandrea.
“I ragazzi del Cinema America” non si arrestano però ed, all’indomani della chiusura dell’evento a Viale Glorioso, annunciano le speciali partecipazioni al Festival del premio Oscar Paolo Sorrentino, di Toni Servillo e di Sydney Sibilia con il cast del suo Smetto quando voglio. Il premio Oscar, uno dei primi sostenitori dell’esperienza e della salvaguardia del Cinema America tornerà a fianco dei ragazzi in data 11 luglio alle ore 21.00 per la presentazione della versione integrale del suo La grande bellezza.

“Paolo Sorrentino – dichiara Valerio Carocci, presidente dell’associazione Piccolo America organizzatrice dell’iniziativa – venne tre anni fa al Cinema America Occupato a presentare La dolce vita di Fellini poco dopo l’uscita in sala del suo La grande bellezza. Ricordo con enorme gioia quei giorni, lì ci accorgemmo che qualcosa stava cambiando, la città ci stava iniziando a scoprire, non era più un gioco. Dovevamo rimboccarci le maniche, Paolo ci diede consapevolezza e forza per fare un salto di qualità ed uscire dalla dinamica territoriale, puntammo così lo guardo sulla tutela di tutte le sale, non solo di quella che occupavamo. Siamo felicissimi di averlo nuovamente sotto il nostro schermo, anche se è cambiata la location, è segno che il sogno continua.”

“Sabato 9 luglio invece ospite della piazza Trasteverina – continua Carocci – sarà Toni Servillo, il primo esponente del mondo cinematografico che ha varcato le porte della sala occupata. Il titolo è stato personalmente scelto da Servillo, proietteremo infatti Vanya sulla 42esima strada di Louis Malle, l’ultimo film diretto dal regista prima della sua morte. La pellicola racconta la messa in scena ad opera di un gruppo di amici attori di Zio Vanja di Čechov, il tutto nella cornice di in un teatro sulla 42° strada destinato alla demolizione.”

“Altra grande novità dell’arena sarà la proiezione del 18 luglio di Smetto quando voglio alla presenza del regista Sydney Sibilia e del cast del film. Parteciperanno infatti alla serata Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Stefano Fresi, Libero De Rienzo ed Edoardo Leo che, assieme al regista, sono in attesa dell’uscita in sala di Smetto quando voglio – Reloaded fissata per il prossimo 2 febbraio 2017. Siamo curiosi di vedere l’incontro tra la comicità innovativa del film di Sydney e la forza gioiosa e scapestrata dei militanti cinematografici di piazza San Cosimato”, conclude Valerio Carocci.

​Il Festival Trastevere comunica inoltre che la proiezione di Il re leone, saltata per via della proiezione di Germania – Italia è stata posticipata al 7 Luglio, mentre Monsters & Co è stato anticipato al giorno successivo. Confermate inoltre le altre serate in programma con Kim Rossi Stuart e Barbora Bobulova per la presentazione di Anche libero va bene il 14 luglio, la speciale serata dedicata ai più piccoli con l’introduzione del regista Enzo D’Alò a La freccia azzurra il 15 luglio e la proiezione del film cult Il pap’occhio alla presenza del regista Renzo Arbore fissata il 21 Luglio. A concludere il Festival il 1 agosto ci sarà il secondo omaggio ad Ettore Scola con la presentazione di Ballando ballando con la partecipazione di Silvia Scola e Daniele Vicari.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy