Ad Anna Fendi il Women in Cinema Award

La stilista sarà premiata alla Mostra di Venezia: "Con le sue quattro sorelle, ha dedicato una vita alla moda dimostrando come vesta il cinema". Cerimonia di consegna il 6 settembre allo Spazio FEdS
Ad Anna Fendi il Women in Cinema Award
Anna Fendi (Webphoto)

Ad Anna Fendi, secondogenita delle famose cinque sorelle Fendi, sarà conferito, il 6 settembre 2022 alle ore 18:00 preso lo Spazio FEdS (Hotel Excelsior, Sala Tropicana 1), il Women in Cinema Award, nato da un’idea di Angela Prudenzi, Claudia Conte e Cristina Scognamillo.

Il riconoscimento è attribuito dall’Academy del Premio e vuole sottolineare il forte legame che unisce il cinema all’eccellenza di Fendi che nel tempo ha collaborato con i più grandi registi e costumisti alla realizzazione di memorabili film di successo internazionale.

Anna Fendi con le sue quattro sorelle, Paola, Franca, Carla ed Alda, ha dedicato una vita alla moda dimostrando largamente come la moda vesta il cinema.

Anna Fendi sostiene da sempre “che la moda sia l’espressione della vita in cui viviamo ed una lente di ingrandimento di ciò che accade. Questa stessa definizione si adatta perfettamente al cinema una delle più affascinanti invenzioni dell’umanità”.

Anna e le sorelle sono cresciute negli anni d’oro del cinema italiano ed è stato naturale che la creatività della moda, con loro, vestisse il cinema.

Tra i capolavori realizzati con la partecipazione di Fendi ricordiamo: Gruppo di famiglia in un interno, 1974 regia di Luchino Visconti con Silvana Mangano; L’innocente, 1976 regia di Luchino Visconti con Laura Antonelli; Ludwig, 1973 con Helmut Berger; La storia vera della Signora delle camelie, 1981 regia di Mauro Bolognini con Isabelle Huppert; E la nave va,1983 regia di Federico Fellini; C’era una volta in America, 1984 regia di Sergio Leone; Interno Berlinese, 1985 regia di Liliana Cavani; Il Padrino – Parte III, 1990 regia di Francis Ford Coppola; L’età dell’innocenza,1993 regia di Martin Scorsese con Michelle Pfeiffer; Evita,1996 regia di Alan Parker con Madonna; Titus, 2001 di Julie Taymor con Gwyneth Paltrow; I Tenenbaum , 2007 regia di Wes Anderson; Io sono l’amore, 2009 regia di Luca Guadagnino.

Il forte legame tra cinema e moda viene enfatizzato in altri titoli memorabili quali Il diavolo veste Prada dove Meryl Streep nei panni di Miranda è vestita con alcuni capi realizzati per lei da Fendi, e Sex and the City dove Sarah Jessica Parker interpreta Carrie Bradshaw e urla “It’s not a bag! It’s a baguette”, stringendo a sé l’iconica borsa viola disegnata per lei da Silvia Venturini Fendi, terza generazione della dinastia Fendi.

I premi sono conferiti da un’Academy tutta al femminile composta dalle giornaliste di cinema Fulvia Caprara, Paola Casella, Alessandra De Luca, Titta Fiore, Alessandra Magliaro, Antonella Nesi, Chiara Nicoletti, Cristiana Paternò, Angela Prudenzi, Barbara Righini, Marina Sanna, Stefania Ulivi.

WiCA è curato e prodotto dall’imprenditrice culturale Claudia Conte, che è anche testimonial del Premio.

I Women in Cinema Award a Venezia, durante le edizioni 2020 e 2021, sono stati assegnati alla stilista Alberta Ferretti, alle attrici Ludivine Sagnier e Virginie Efira, ai registi Francesca Comencini, Christian Petzold, Jasmila Zbanic e Claudio Giovannesi, alle scrittrici Chiara Tagliaferri e Nadia Terranova, alla Presidente dei David di Donatello Piera Detassis e alla Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Marta Donzelli.

Alla Festa di Roma sono stati consegnati i premi alla carriera alla regista Liliana Cavani e all’attrice Milena Vukotic. Women in Cinema Award sempre a Roma anche a Paola Cortellesi e Riccardo Milani, Daniela Ciancio, Donatella Palermo, Paola Turci.

Women in Cinema Award gode del Patrocinio del Ministero della Cultura.

Partner culturale di WiCA è ICFF – Italian Contemporary Film Festival.

La giornalista e influencer Laura Astrologo Porché è la Jewlery Counselor di Claudia Conte.

I premi di Woman in Cinema Award sono rappresentati da un’opera realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, formata da una base in cristallo con bassorilievo in argento dipinto con smalti a fuoco.

Il logo di WiCA è stato ideato e realizzato da Giuseppe Cacace, alias Rueto.

WiCA ringrazia i partner: Accurate Srl; Iervolino & Lady Bacardi Entertainment (ILBE S.p.A.); Associazione Cultura Italiae; Alessio Brocceri Jewerly Designer; Dinouche di Refeek Antoun; ICE – Independent Celebrities Endorsements.

Partner tecnici: Custo- x Skin Technology; Claudio De Martino International Hair Stylist, Hollywood Communication.

Media Partner: Celebre Magazine World; Rinascimento Magazine; Luxury Investment Magazine; Journal des Bijoux; Cinecittanews.it; Cultured Focus Magazine; FRED Film Radio; Rivista del Cinematografo | Fondazione Ente dello Spettacolo; FabUk-Magazine; JABA.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy