A pranzo con la Bellucci

L'attrice si concede alla stampa tra un boccone e un altro: "Faccio la strega soltanto per difendermi"
3 Settembre 2005
A pranzo con la Bellucci

Patate al forno, pasticcio di verdure e merluzzo in agrodolce con salsa di prezzemolo. Monica Bellucci ridimensiona con i fatti le dichiarazioni sulla sua forma fisica, apparse sull’ultimo numero di Vanity Fair. “Qualche chilo in più? La bellezza non ha canoni. Sophia Loren e Charlotte Rampling sono due donne agli antipodi, eppure entrambe meravigliose”. Al Lido per accompagnare in concorso il film di Terry Gilliam sui fratelli Grimm, “l’incantevole strega” di chili in più sembra proprio non averne. Al pranzo organizzato in suo onore da Sky Cinema all’Hotel Des Bains, l’attrice ostenta una forma smagliante. Volto incorniciato da un’ammiccante frangetta, si presenta con un lungo abito a fiori, sorretto da bretelline minimali. Del film con Matt Damon e Heath Ledger ha l’ordine di non parlare, ma accoglie l’omaggio che il canale satellitare le dedicherà tra l’8 e il 9 ottobre, con tanto entusiasmo da confondere Sky con RaiCinema. A festeggiarla saranno in quell’occasione un’intervista inedita, un ritratto speciale e la proiezione di alcuni suoi film, dai sequel di Matrix alla più recente Passione di Cristo.
Molto abbottonata, la Bellucci si concede poi una battuta sul suo inedito ruolo nel film sui fratelli Grimm: “Divento strega solo quando mi devo difendere”, scherza glissando la rivalità a distanza con l’ultimo personaggio interpretato da Nicole Kidman. Preferisce parlare di favole, invece, e dichiara il suo amore per Cappuccetto rosso. Diplomatica e bilanciatissima anche la risposta su un’eventuale partecipazione allo show televisivo di Celentano, al via a partire da ottobre: “Non ho niente contro la tv, ma i progetti in cantiere sono talmente tanti, che non ho neanche il tempo di pensarci”. Adesso sul set con Daniel Auteuil per il film su Napoleone di Paolo Virzì, la Bellucci ha da poco finito di girare la commedia di Bertrand Blier Combien tu m’aimes?, in cui affianca Gerard Depardieu. Nei prossimi mesi la attendono ancora La concile de Pierre, thriller con Catherine Deneuve diretto dal francese Guillaume Nicloux e, più avanti, il noir psicologico di Joel Schumacher Centricity.
L’omaggio dedicato all’attrice da Sky Cinema si inserisce nel ricco palinsesto della prossima stagione, presentato oggi dal direttore canali cinema Niels Hartmann. La programmazione prevede oltre 1200 titoli, tra cui 400 anteprime del calibro di The Aviator, Shrek 2 e Io, robot. Il documentario sarà inoltre protagonista in un’apposita sezione con Fahrenheit 9/11, The Agronomist e The Fog of War, mentre omaggi e retrospettive saranno dedicati anche a James Dean, Anna Magnani, Aldo Fabrizi e ai film delle due passate edizioni della Mostra del Cinema. Quest’anno Sky ribadisce inoltre la sua presenza al festival con la coproduzione dei film italiani La bestia nel cuore di Cristina Comencini e Texas di Fausto Paravidino.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy