VAMOS A MATAR SARTANA

ITALIA - 1971
Aggredito da cinque uomini, il giovane Nebraska Clay riesce a sventare l'agguato uccidendo i suoi assalitori. Lo sceriffo - fratello di Carol, fidanzata, di Clay - non del tutto convinto che il giovane abbia ucciso per legittima difesa, lo trae in arresto. In prigione, Clay conosce un fuorilegge detto "il Matto", il quale è in procinto di essere impiccato per omicidio. Allorché i componenti la banda del "Matto" irrompono nella prigione e liberano il loro compagno, Clay approfitta della situazione per sfuggire insieme con loro. Incalzati dallo sceriffo, i banditi e Clay cominciano una lunga marcia verso una lontana missione nella quale sarebbe custodito un favoloso tesoro. Agli scontri con i tutori dell'ordine e ai dissidi tra i membri della banda (ognuno dei quali vorrebbe escludere i complici dalla spartizione del tesoro), sopravvivono soltanto Clay e Lena, ex amante del capobanda. Trovato il tesoro, Lena tenta di sbarazzarsi anche di Clay; non essendovi riuscita, ella cerca di fuggire con il prezioso carico, ma incontra un'atroce morte sprofondando nelle sabbie mobili. Riconosciuto dallo sceriffo il suo diritto a difendersi in occasione dell'aggressione, Clay può sposarsi con Carol.

CAST

CRITICA

.Film estremamente scarso d'inventiva e di tecnica (Segnalazioni Cinematografiche 72)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy