Uno straniero tra gli angeli

Kismet

USA - 1955
Il Califfo di Bagdad un giorno, andando in giro per la città sotto mentite spoglie, vede Marsinah, la figlia di Ali, il poeta mendicante, e se ne innamora. Con mille accorgimenti, cerca di conoscere la ragazza e si traveste da giardiniere. Nel frattempo il visir, convinto che Ali sia un famoso indovino e stregone, lo prende al suo servizio perché faccia sì che il giovane Califfo sposi una delle tre principesse di Abadu e rinsaldi così l'alleanza tra i due paesi. Quando il visir scopre che il Califfo si è innamorato di una ragazza qualunque ed intende sposarla, va su tutte le furie e pretende che per punizione ad Ali venga tagliata una mano. Marsinah però interviene per salvare suo padre, dicendo che non ha alcuna intenzione di sposare colui che la ragazza crede ancora un giardiniere, tanto più che lo crede infedele. Il visir allora crede di poter ancora fare in modo che il Califfo sposi una delle tre principesse, ma Ali, che ha scoperto la vera identità del giardiniere, fa in modo che incontri ancora una volta sua figlia e...

CAST

NOTE

- REMAKE DEL FILM OMONIMO DI WILLIAM DIETERLE (1944).

- L'ATTORE AARON SPELLING NON E' ACCREDITATO NEI TITOLI.

- CONSUL. PER IL COLORE: CHARLES HAGEDON.

- SUPERVISIONE E DIREZIONE MUSICALE: ANDRE' PREVIN E JEFF ALEXANDER

CRITICA

"E' un film spettacolare, che risulta poco interessante. La parte musicale è la più valida. Regia e recitazione sono discrete." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 41, 1957)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy