Una donna libera

ITALIA - 1954
Una donna libera
Liana, una ragazza di buona famiglia, laureata in architettura, è prossima alle nozze: deve sposare un giovane ingegnere, Fernando. Ma ella sente in sé delle aspirazioni ad una vita libera, indipendente, e l'incontro con un musicista, Gerardo Villabruna, rafforza in lei questi sentimenti, facendole pensare che quel matrimonio sarebbe un errore. Malgrado i richiami della famiglia, ella rinuncia al matrimonio e parte con lui per Amalfi, dove lui ha una bella villa sul mare. Passano insieme dei giorni felici poi Gerardo le dichiara dche per lui è il momento di ripartire da solo, per una tournée. Come, le precisa, le aveva preannucito, poiché egli vuole vivere solo per la musica. Liana allora va a Parigi dove ha in uno studio di architetti ha trovato un lavoro che si rivela inferiore alle sue aspettative e mal retribuito, per cui vive miodestamente copiando disegni, esposta a sofferenze e a delusioni. Un amico le fa conoscere il commendatore Massimo, un ricco armatore, uomo onesto e ricco, che s'innamora di lei e più tardi la sposa. Ma dopo un anno di matrimonio Liana riconosce di essersi sbagliata: ella conserva infatti in fondo all'anima la sua aspirazione alla libertà, all'indipendenza. In un locale notturno incontra Gerardo Villabruna, lei lascia marito e amici per andare a casa di lui dove a subito modi di rendersi conto delle sue numerose avventure, sper cui lo lascia. Abbandona però anche il marito. La morte della madre la richiama nella casa paterna, dove a lei tocca ora di provvedere alla famiglia. Essa si mostra severa con la sorella e quando viene a sapere che ha una relazione con Villabruna, ne è indignata e affronta violentemente costui. Il musicista le risponde in tono sprezzante e con fare ironico le porge la rivoltella. Liana, esasperata, l'uccide: poi va a costituirsi.
  • Altri titoli:
    Femmes libres
  • Durata: 94'
  • Genere: DRAMMATICO
  • Tratto da: dalla commedia di Milena Sandor
  • Produzione: FORTUNATO MISIANO PER ROMANA FILM (ROMA) S.N.C. (PARIGI)
  • Distribuzione: SIDEN

NOTE

DIRETTORE DI PRODUZIONE: SANTE BONALDO
AIUTO REGISTA: ALFREDO ANGELI
MUSICA: TRATTO DAI BRANI DI TCHIKOVSKI
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy