ULTIMATUM ALLA VITA

ITALIA - 1961
ULTIMATUM ALLA VITA
I tedeschi fanno prigioniere cinque ragazze italiane e le tengono rinchiuse in una villa di campagna da essi occupata, perché vogliono sapere da esse dove sono i partigiani della zona, Prendono anche, come ostaggio, una bimba, che è la sorella di una delle cinque donne. La bimba viene uccisa perché, correndo nella notte, viene scambiata per un nemico: ma da questa uccisione nasce un moto di ribellione nelle prigioniere, che riescono ad impossessarsi di alcuni mitra: nella sparatoria che ne segue, una riesce a fuggire e ad avvisare i partigiani capitanati dal padre della bimba uccisa, mentre la sorella della bambina riesce a salire sul punto più alto della villa portando con sé, come ostaggio, il figlio del capitano tedesco. I tedeschi danno un ultimatum alla ragazza, la quale finisce per ricambiare l'amore che le porta il giovane figlio del capitano; prima che scada l'ultimatum, giungono i partigiani e a causa della nutritissima sparatoria che ne segue, tutti muoiono tranne il superstite narratore della vicenda.
  • Durata: 96'
  • Colore: B/N
  • Genere: GUERRA
  • Produzione: ROSALIA FERRIGNO CALABRESE PER AEFFE CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: LUX FILM - LOGOS TV
  • Vietato 16
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy