Tu mi turbi

ITALIA - 1982
PRIMO EPISODIO: "Durante Cristo". Il pastore Benigno è disperato, ha perduto tutte le pecore. Incontra un suo vecchio amico Giuseppe, il quale già ché ha un impegno per cena insieme a Maria la moglie, domanda a Benigno se può badare al loro bambino per qualche ora. Benigno accetta volentieri e trascorre quelle ore giocando con il bambino. Giuseppe e Maria tornano, Benigno se ne va un po' intristito, ma come per magia ritrova tutto il suo gregge. SECONDO EPISODIO: "Angelo". Benigno in smoking vaga per la città alla ricerca del suo Angelo che lo ha abbandonato, lo trova in un alberghetto. Fa di tutto per convincerlo a tornare con lui, ma non c'è nulla da fare: l'angelo è innamorato di un altro. Proprio quando la vicenda sta per avere un finale tragico, Benigno si sveglia: stava sognando. TERZO EPISODIO: "In banca". Benigno si compra una casa ma non ha i soldi per pagarla. Va in banca per chiedere un prestito. Non riuscendo a comprendere il senso dei meccanismi bancari arriva a litigare furiosamente con il direttore della banca e viene portato via a braccia da due gendarmi. QUARTO EPISODIO: "I militi". Benigno è un milite che monta la guardia all'Altare della Patria. Assalito da una noia mortale non fa altro che beffeggiare il suo commilitone. Il finale è fantastico.
  • Durata: 87'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO, FILM A EPISODI
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: BEST INTERNATIONAL FILMS
  • Distribuzione: TITANUS (1983) - CREAZIONI HOME VIDEO

CRITICA

"Esordio di Benigni alla regia con quattro sketch dal respiro piuttosto corto, comunque animati dalla sua solita vena di laica e irriverente religiosità toscano-popolare." (Paolo Mereghetti, "Segnocinema")

"I suoi quattro episodi sono di valore disuguale, ma Roberto Benigni vi si conferma un comico molto sui generis: di rara bravura nei monologhi quando utilizza la mimica e la voce per moltiplicare le prospettive del racconto e dargli disegno e colore... " (Giovanni Grazzini, "Cinema '83").
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy