SORRISI E CANZONI

ITALIA - 1958
Renato Proietti, un romano che fa il militare a Ravello, si fidanza con Maria, graziosa guantaia. Congedato, Renato sparisce senza una parola dalla vita di Maria: egli le ha detto di essere il figlio di un industriale e non ha ora il coraggio di confessarle di essere un semplice muratore. Ma l'amore di Maria non vien meno, quand'ella apprende quest'ultimo particolare: al contrario, sente di amarlo più che mai e si mette coraggiosamente alla sua ricerca. Giunta a Roma. Maria si rivolge ad un lontano cugino, Gennarino, direttore di un quintetto di jazz in cerca di successo, il quale la fa accogliere in una pensione di artisti, la "Pensione Successo", frequentata da stravaganti sognatori senza una lira, e diretta da un'ex soubrette, Mimì Florette, che vive ancora nel ricordo delle passate glorie. Per far posto a Maria, Mimì ha messo alla porta Carluccio, un cantante poco fortunato, che tra i suoi pensionanti è il più arretrato nei pagamenti. Carluccio, scoraggiato, decide di cambiar mestiere e dopo aver girovagato per la città viene accolto da un capo muratore, che gli trova un lavoro come manovale e lo ospita in casa sua. Qui Carluccio fa amicizia con un altro muratore e pensionante, Renato Proietti. La situazione di Maria si fa intanto ogni giorno più difficile: Mimì, cui Gennarino si è reso garante del prossimo felice debutto di Maria come cantante, non crede più alle sue assicurazioni. Per indurre Mimì a pazientare, Gennarino inventa una nuova storia: Maria non una cantante, ma una povera ragazza, sedotta e abbandonata, che aspetta un bambino. Questa storia commuove la romantica Mimì. Intanto Carluccio ritorna un giorno alla pensione per riavere il suo bagaglio, lasciato in pegno, e da Gennarino, che lo mette al corrente degli affari della pensione, apprende il nome del presunto seduttore di Maria, Renato Proietti. Tornato a casa, Carluccio rinfaccia a Renato la sua presunta colpa: Renato, forte della sua innocenza, va a trovare Maria, che crede vittima di altri amori, e le fa una scenata, ma poi tutto si chiarisce: Renato e Maria si riconciliano, felici, mentre anche i protetti di Gennarino hanno trovato finalmente l'occasione di debuttare.

CAST

NOTE

- INTERPRETI: HA PARTECIPATO INOLTRE LA "SECONDA ROMAN NEW ORLEANS JAZZ BAND".

- FOTOGRAFIA: PARZIALMENTE A COLORI.

CRITICA

"Alla consueta melodrammatica vicenda sentimentale di giovani che si lasciano e poi si ritrovano, ricca di canzoni e di musiche, s'aggiungono alcuni sketch di rivista che hanno poco a che fare con la vicenda predetta...". (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy