Quartieri alti

ITALIA - 1943
Un giovane libertino, amante di una ricca e matura eccentrica signora che si circonda di sfaccendati e parassiti, si invaghisce di una studentessa di buona famiglia e si fidanza con lei, cercando di nasconderle la sua esistenza sregolata. Il giorno del fidanzamento, il giovane scrittura due attori anziani perché si fingano i suoi genitori. Ma il piccolo mondo di approfittatori e parassiti che traggono benefici dalla relazione illecita del giovanotto, si oppone a che questi abbandoni il campo per sposare la ragazza. Dopo una serie di vicende che dimostrano al giovanotto la bassezza dell'ambiente in cui ha vissuto per tanto tempo, egli tronca definitivamente ogni rapporto e sposa la ragazza.
  • Durata: 82'
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: ispirato liberamente al romanzo omonimo di Ercole Patti e alla commedia "Le rendez-vous de Senlis" di Jean Anouilh
  • Produzione: ICI (INDUSTRIE CINEMATOGRAFICHE ITALIANE)
  • Distribuzione: SCALERA ICI

NOTE

- COLLABORAZIONE ALLA REGIA: LEO LONGANESI.

- AIUTO REGIA: MARINO GIROLAMI.

- SUPERVISORE ALLA SCENOGRAFIA: GASTONE MEDIN.

- LA LAVORAZIONE DEL FILM, INIZIATA NEL PRIMO SEMESTRE DEL 1943, FU INTERROTTA A CAUSA DEGLI AVVENIMENTI DEL 25 LUGLIO E DELL'8 SETTEMBRE E RIPRESA DOPO LA LIBERAZIONE DI ROMA, NEL GIUGNO DEL 1944.

- ALCUNE FILMOGRAFIE INCLUDONO NEL CAST ANCHE UMBERTO MELNATI CHE NON VI APPARE.

CRITICA

"La vicenda di per sé scialba è narrata con un ritmo diseguale e a volte incomprensibile tale da rendere il film artisticamente assai scadente." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 19, 1944-1945)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy