Porcile

ITALIA - 1969
Porcile
Due storie parallele, una arcaica e l'altra moderna. Nella prima un giovane che vive isolato alle falde di un vulcano, nutrendosi famelicamente di rettili, insetti e sterpi, incontra un soldato, lo uccide e lo mangia. Improvvisamente altri sbandati si uniscono a lui e insieme continuano a vivere da cannibali, tra l'altro assaltando, violentando e squartando un gruppo di ragazze. Ma la società invia dei guerrieri a catturarli e li condanna a morte. Nella seconda il giovane figlio di un ricco industriale tedesco disdegna le profferte amorose della fidanzata perché invischiato in rapporti con dei porci; inoltre rifiuta sia di aderire alla contestazione sia di interessarsi dell'azienda paterna. Il padre, frattanto, tenta di eliminare col ricatto un concorrente dopo aver scoperto che si tratta di un ex criminale nazista, ma questi lo minaccia di rivelare le anormali tendenze del figlio. Allorché quest'ultimo viene sbranato dai maiali, i due industriali possono finalmente brindare al loro accordo di collaborazione...
  • Altri titoli:
    PORCHERIE
    PIGSTY
    PIGPEN
  • Durata: 98'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, SURREALE
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:1.85) - EASTMANCOLOR
  • Produzione: GIAN VITTORIO BALDI PER IDI CIN.CA, I.N.D.I.E.F., I FILM DELL' ORSO
  • Distribuzione: I.N.D.I.E.F. - VIVIVIDEO, PANARECORD
  • Vietato 18

NOTE

- PRESENTATO ALLA XXX MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (1969).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy