PERDONAMI

ITALIA - 1953
Stefano, traviato da cattivi amici, partecipa ad un furto in un magazzino del porto. Colti sul fatto, i ladri fuggono ed uno di loro uccide il guardiano. Per sottrarsi alla cattura Stefano fugge nel Venezuela: sua madre e la sua giovane sorella Anna sono oppresse dal dubbio ch'egli si sia reso colpevole d'assassinio. Il fratello del guardiano ucciso, Marco, viene a Genova col proposito di vendicare il fratello: avendo conosciuto Anna, se ne innamora. Anna ricambia il suo affetto e quando da una lettera di Stefano apprende che suo fratello non è stato l'uccisore del guardiano, acconsente a divenire sua moglie: il matrimonio, allietato dalla nascita di due figli, è felice. Dopo sei anni, Stefano ritorna a Genova: i suoi ex compagni, temendo ch'egli riveli la verità, gli impongono di ripartire, ma gli permettono d'incontrare sua sorella in un alberghetto equivoco. Si tratta però soltanto di un tranello: entrata nell'albergo, Anna non vi trova Stefano, ma un bandito, che tenta di usarle violenza. Della situazione approfitta Nadia, una sgualdrina, innamorata di Marco, cui dà ad intendere che sua moglie lo tradisce. Intanto Stefano riesce ad avvertire la polizia, che arresta tutti i banditi. Anna, ingiustamente accusata d'adulterio, tenta d'uccidersi; ma è fermata in tempo da Marco, che s'è ricreduto.

CAST

NOTE

MUSICA DIRETTA DA FERDINANDO PREVITALI
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy