PEPPINO E VIOLETTA

ITALIA - 1951
Peppino è un bimbo abbandonato che vive ad Assisi e non ha altri compagni ed amici all'infuori dell'asina Violetta, del buon parroco di San Lorenzo ed un gentile protettore americano. Il lavoro di Violetta fornisce a Peppino i mezzi necessari all'esistenza. Ora succede che Violetta s'ammala gravemente: Peppino è disperato e decide di chieder a San Francesco la grazia della guarigione, conducendo l'asina sulla tomba del Santo. Il Superiore dei Francescani nega il permesso: tra l'altre cose, la scala d'accesso alla cripta non permetterebbe il passaggio dell'animale. Peppino non s'arrende: quando viene a saper che il Papa potrebbe risolvere il suo problema, ordinando la demolizione d'un muro, va senz'altro a Roma. In Vaticano nessuno l'ascolta, all'infuori di un giovane prete, che la fede ingenua di Peppino, un suo gentile mazzetto di fiori e la cartolina inviata al Papa, hanno la virtù di commuovere. Peppino rinnova il suo tentativo: già stanno per allontanarlo dalle logge di Raffaello, quando una guardia svizzera gli annuncia l'imminente udienza del Papa. Peppino torna raggiante ad Assisi con un ordine scritto del Papa: Violetta sarà condotta sulla tomba si S. Francesco e Peppino l'accompagnerà, pieno di fede.
  • Altri titoli:
    PEPPINO ET VIOLETTA
    NEVER TAKE NO FOR AN ANSWER
  • Durata: 85'
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: DAL ROMANZO "NEVER TAKE NO FOR AN ANSWER" DI PAUL GALLICO
  • Produzione: EXCELSA FILM (ROMA) - FILM COSTELLATION (PARIGI)
  • Distribuzione: MINERVA FILM - EXCELSA

NOTE

REGISTA PER EDIZIONE INGLESE: RALPH SMART.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy