Passenger 57 terrore ad alta quota

Passenger 57

USA - 1992
La FAA - Federal Aviation Agency - lo ripeteva ormai da anni: il modo più sicuro di viaggiare era con l'aereo. Più sicuro del treno, più sicuro del pullman, persino più sicuro della propria auto. La FAA, tuttavia, non aveva tenuto conto di quale fosse il margine di rischio con Charles Rane a bordo: in effetti nonostante avesse le mani bloccate da un robusto paio di manette, sarebbe riuscito comunque a combinar guai inenarrabili. Rane è stato l'ideatore di ben quattro attentati dinamitardi ad altrettanti aerei, nel corso di un anno. L'FBI è riuscita ad attribuirgliene con certezza soltanto due ma con un pizzico di orgoglio Rane insiste perché il proprio avvocato faccia in modo che non si citino numeri a vanvera. Noto nell'ambiente dei servizi segreti per la sua spietatezza, è in effetti il tipo più pericoloso di terrorista: intelligentissimo, affascinante, impavido... ed assolutamente folle. E' talmente privo di qualsiasi sentimento o rimorso, da chiedere con la massima disinvoltura notizie sulla famiglia a colui che un attimo dopo fredderà con una pallottola nel cranio. Ora Rane è diretto, sotto la custodia degli agenti federali, alla volta di Los Angeles dove sarà processato. Desta stupore tuttavia il fatto che il trasferimento avvenga proprio in aereo. John Cutter sale sul medesimo velivolo; al pari di Rane, anche lui è intelligente ed audace, ma la loro somiglianza finisce qui. Cutter, infatti, è uno dei massimi esperti a livello mondiale della lotta al terrorismo. Nonostante vani credenziali di tutto rispetto, ultimamente egli si è tenuto in disparte, limitandosi ad insegnare le tecniche di sicurezza a guardie del corpo, guardiani notturni ed assistenti di volo. Cerca disperatamente di dimenticare la sera in cui la moglie è stata uccisa nel corso di una rapina e di convincersi che comunque non sarebbe riuscito a salvarla. Alla fine Cutter sceglie di dare una nuova svolta alla propria vita e su pressione di un vecchio amico, ora alto dirigente di una importante linea aerea, si reca a Los Angeles dove accetterà l'incarico di esperto in lotta antiterrorismo per conto della medesima linea aerea. Non sa ancora che gli toccherà iniziare una nuova attività con qualche giorno di anticipo sul previsto. Seduto qualche fila davanti a lui è Charles Rane, che non ha alcuna intenzione di sbarcare a Los Angeles con le manette ai polsi. A dire il vero, non ha proprio intenzione di sbarcare a Los Angeles, ecco tutto. Poco dopo il decollo, Rane ed i suoi agenti federali che lo scortano, assumono il comando dell'aereo. John Cutter è disarmato, solo e l'unico che potrebbe fermare il diabolico piano di Rane. Prima che il viaggio giunga a termine, i due uomini si confronteranno sul piano dell'intelligenza e della forza, ponendo a rischio duecento vite umane. Due uomini tanto simili eppure così diversi, dal cui scontro nei cieli verosimilmente uno solo si salverà.

CAST

NOTE

- PRODUTTORE ESECUTIVO: JONATHAN SHEINBERG

- COPRODUTTORE: ROBERT J. ANDERSON, SUPER VISIONE ALLA SCENEGGIATURA: SUSANA PRESTON

- ARREDATORE: DON K. IVEY

- PRIMO AIUTO REGISTA: GARY MARCUS.

CRITICA

Niente di nuovo, ma il ritmo è serrato e nel suo genere (sempre interessante forse proprio perchè tutto è noto in anticipo) il film è riuscito. (Lietta Tornabuoni, La Stampa)

Wesley imperversa con i suoi modi atletici e scanzonati lanciando la favorita dichiarazione "sono il migliore!", Ammaliando le ragazze e facendo un pò il verso a Eddie Murphy nella serie "piedipiatti a Beverly Hills". Anche se lui, come ci informa dietro le pressioni di una vecchia passeggera che lo scambia per Eddie, il collega lo detesta cordialmente. (Roberto Nepoti, La Repubblica)

Prodotto in bilico tra la serie aviocatastrofica ed il thrilling alla "Trappola di cristallo", "Passenger 57" assolve dignitosamente al suo compito e fornisce su grande schermo le emozioni canoniche. (Valerio Caprara, Il Mattino)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy