Les Ambitieux

FRANCIA - 2006
Les Ambitieux
Julien è un giovane aspirante scrittore. Quello che più desidera è veder pubblicato il suo romanzo e, per farlo, non esita ad usare ogni mezzo. Grazie ad un sotterfugio, riesce ad ottenere un incontro con Judith Zahn, una famosa editrice. La donna, sin dal primo sguardo, capisce le mire di Julien e, benché dopo una prima lettura dei suoi scritti lo ritenga privo di talento letterario, se ne sente attratta fisicamente e lascia che lui la corteggi e la seduca. In poco tempo i due divengono amanti e una sera, solo a casa di lei, Julien inizia a curiosare tra i suoi effetti personali e scova una storia che lo appassiona. Il padre di Judith, noto filosofo degli anni Settanta, per schierarsi in quegli anni tra le file dei guerriglieri era partito per il Sudamerica e lì aveva trovato la morte. Senza dire nulla a Judith, Julien decide di scrivere un romanzo su di lui. Quando però le mostra il manoscritto, Judith si sente e tradita e derubata dei ricordi più intimi e, dopo una lite furibonda, gli proibisce di pubblicarlo. Julien, invece, senza alcuno scrupolo, cerca un altro editore e lascia definitivamente l'amante. Umiliata e offesa, Judith vuole consumare la sua vendetta. Ma non le basterà...
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO, ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: (1:1.85)
  • Produzione: PYRAMIDE PRODUCTIONS

NOTE

- PRESENTATO FUORI CONCORSO ALLA I^ EDIZIONE DI 'CINEMA. FESTA INTERNAZIONALE DI ROMA' (2006).

CRITICA

"Che cosa succede se due ambizioni si incontrano, fanno un tratto di strada insieme e si scontrano? Ce lo racconta nel suo film 'Gli ambiziosi' la regista francese Catherine Corsini. E, sia pure con tutti i possibili vezzi autoriali (e attoriali: dei due protagonisti Karin Viard e Eric Caravaca), lo racconta con efficacia. Se dire 'balzachianamente' è troppo, certo lo fa attraverso una vasta e ricca gamma di sfumature; con continui ribaltamenti di prospettiva, proficuamente spiazzanti." (Paolo D'Agostini, 'la Repubblica', 16 ottobre 2006)

"Un giovane scrittore di provincia ruba alla editor parigina il materiale del padre rivoluzionario. Traballa l'amore, va in crisi la famiglia. Commedia francese della Corsini che parte ambiziosa come il titolo, disperde nell'aria un po' d'ironia ma infine si trova con la solita love story alla stazione." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 16 ottobre 2006)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy