LE VIE DEL PECCATO

ITALIA - 1946
Ilaria è la giovane moglie di un lavoratore il quale dopo aver ucciso per odio e per gelosia un notabile del paese che insidiava l'onore della sposa, sconta dodici anni di carcere con la serenità che gli deriva dalla certezza di essere atteso e riamato. Ma quando già si avvicina la fine della lunga pena, Ilaria si smarrisce e si travia. L'elegante e vanesio genero del notabile ucciso dal marito suscita in lei una pazza passione ed egli ne fa la propria amante. Stanco di lei egli la abbandona e la disgraziata, proprio il giorno in cui il marito esce dal carcere, si suicida.

CAST

CRITICA

"(...) (il film) Si divide nettamente in due parti: la prima, monotona e pesante, la seconda abbastanza oscena. Pur tralasciando il lato tecnico (...) ci si domanda perchè tendere in modo così esplicito alla pornografia (...). Pàstina si sarà certamente detto: "in questo film c'è qualcosa da vedere: il seno di J. Laurent" (...). La recitazione, salvo quella di Checchi, lascia a desiderare (...)". (l. Stacchetti, "Hollywood", n. 49 del 1946).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy