Lady Godiva

Lady Godiva of Coventry

Durante l'XI secolo l'Inghilterra è teatro di lotte tra sassoni e normanni. Per desiderio del re normanno Edoardo, il giovane Lord Leofric della contea di Warwich dovrebbe sposare Lady Jolanda: lui però non vuole saperne e, fuggito dalla corte, viene fermato per ordine del re. In questa infelice circostanza Lord Leofric conosce una donna bella ed energica, Lady Godiva, la sorella dello sceriffo che l'ha arrestato e, prima che giungano i soldati per riportarlo a corte, la sposa, dopodiché si presenta al cospetto del re. Ai conti viene chiesto di deporre le armi e sciogliere gli eserciti; ma non riescono ad accordarsi. Tra Lord Leofric e il conte Godwin c'è un'antica ruggine per alcune terre che i due si contendono; mentre il conte Instas, normanno ed avversario di entrambi, ordisce trame ai loro danni. Lady Godiva riesce ad organizzare un incontro tra suo marito e Godwin in cui i due decidono di donare le terre contese all'ordine di S. Benedetto e depongono le armi. Il conte Instas accusa Godwin di ribellione e ne ordina l'arresto. Lady Godiva lo difende, mentre Leofric finge di parteggiare per Instas. Lady Godiva lascia il marito e rifiuta di rivederlo; ma Leofric fa rinchiudere Godwin nel suo castello e al momento opportuno lo libera. Nella lotta che segue, Lord Leofric viene ferito e fatto prigioniero. Godiva accorre da lui. Al cospetto del re, Instas accusa Godiva di aver mancato alla fedeltà coniugale e chiede che, secondo un'antica tradizione, venga costretta a cavalcare nuda per il paese. Il re è contrario, ma Lady Godiva accetta l'imposizione, sicura che nessuno sguardo si poserà su di lei, come infatti accade. Instas tenta di far uccidere Godwin, ma Leofric interviene e con la minaccia delle sue armi, costringe Instas a giurare che abbandonerà l'Inghilterra. Il figlio di Godwin verrà nominato successore al trono.
  • Durata: 89'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, STORICO
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR
  • Produzione: ROBERT ARTHUR PER UNIVERSAL INTERNATIONAL PICTURES
  • Distribuzione: UNIVERSAL

CRITICA

"E' una pagina di storia romanzata. Il film si avvale di una recitazione vivace e piacevole; ma solo a tratti si nota una regia personale e precisa. Si notano qua e là delle ripetizioni." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 39, 1956)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy