LA VOLPE DALLA CODA DI VELLUTO

ITALIA - 1971
Una giovane donna, Ruth, innamorata di un uomo, Paul, abbandona il marito e si stabilisce con l'amante in una villa sulla Costa Azzurra. Qui le accadono due strani incidenti, che la turbano profondamente, finché una sera, venuto a farle visita il consorte, Michel, ella scopre che tra lui e Paul - che avevano finto di non conoscersi - c'è un accordo per ucciderla e spartirsi il suo patrimonio; della combutta fa parte anche una donna, Danielle, che è la vera, segreta amica di Paul. Sconvolta e delusa, Ruth appare decisa a lasciare che l'amante, come stabilito con Michel, l'uccida inscenando un suicidio: prima, tuttavia, si vendica del marito provocandone la morte in un apparente incidente d'auto. Sapendosi ormai smascherato, ma convinto, per via del suo delitto, di avere la donna nelle proprie mani, Paul si installa in casa sua con Danielle, rendendole la vita insopportabile. Stanca delle loro angherie, però, Ruth si ribella e, avvalendosi di alcune apparenti prove a carico dell'ex amante, lo fa arrestare come assassino di Michel.
  • Durata: 96'
  • Colore: C
  • Genere: GIALLO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: ARVO FILM (ROMA) ORFEO PRODUCCIONES (MADRID)
  • Distribuzione: INDIPENDENTI REGIONALI
  • Vietato 14

CRITICA

Oltre ad essere scarsamente originale sia nell'impianto narrativo, che nella conclusione, al vicenda -sceneggiata e diretta con scarso mestiere- manca del tutto di suspense. Mediocre l'interpretazione. (Segnalazioni Cinematografiche 73)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy