LA PROTESTA DEL SILENZIO

SILENT VOICE

USA - 1987
LA PROTESTA DEL SILENZIO
Dopo aver visitato con la sua classe un deposito di missili nucleari alla periferia della cittadina del Montana in cui è nato, il dodicenne Chock Murdock rimane scioccato dalla potenza distruttiva di quei mezzi. Per protestare contro le ragioni addottegli a favore di essi, egli decide di non giocare più nella squasdra di òia&bofldcl suo Istituto, squadra della quale è il campione locale. Di questo fatto viene a conoscenza Amazing Grace Smith un gigantesco negro che con il basket ha avuto tutta la fama, il quale pensa bene di seguire l'esempio di Chuck; Smith smette di giocare; si pone in contatto con Chuck; compra nella periferia della città del ragazzo un capannone abbandonato, dove presto lo raggiungono altri due compagni di squadra, che rimettono a nuovo questo immobile. Mentre la radio e la televisione seguono con attenzione questo episodio, la famiglia di Chuck e vista di malocchio e fatta oggetto di telefonate minacciose e di insulti. Il padre del ragazzo (ex-pilota di riserva e sulle prime ostile all'atteggiamento di lui) poco a poco finisce con il condividere le motivazioni del rifiuto del figlio. Mentre lo stesso Presidente degli Stati Uniti invita Chuck alla Casa Bianca per spiegargli aletini aspetti e problemi della politica delle due massime Potenze e per invitarlo, comunque, paternamente a riprendere a giocare (ma il ragazzo non cede), un'amica ed ex agente di Smith viene avvertita da Jeffries che il negro può correre seri pericoli, poiché il suo aver abbandonato il basket non va a genio a persone potenti e interessate alla cerchia di affari che anche lo sport crea in un Paese. Difatti, poco dopo, un aereo privato, noleggiato, esplode misteriosamente in aria. La fine di Smith sconvolge Chuck, ma a più forte ragione per la memoria del suo defunto amico egli comincia in una conferenza-stampa che non recederà dal proprio atteggiamento, annunciando anzi che da quel momento in poi non una sola parola uscirà più dalle sue labbra. La singolare protesta contagia rapidamente non solo tutti i compagni di classe, ma i ragazzi americani, per espandersi fino in Giappone e nella Unione Sovietica. Finalmente il Presidente degli Stati Uniti ed il Segtretario Generale del partito Comunista Sovietico si incontrano in uno spirito di comprensione e di fattiva cooperazione: viene firmato, un accordo per il graduale smantellamento del materiale strategico nucleare. Contemporaneamente, il Presidente scopre che era proprio l'affarista Jeffries, a capo di una potente finanziaria dagli innumerevoli tentacoli, non solo a tenere le fila di loschi affari, ma anche ad aver dato l'ordine di eliminare Smith. Dopo di che nella cittadina dove vive Chuck, il Presidente stesso, insieme al Segretario Generale sovietico, assiste ad una partita di base-ball, che vede impegnata la squadra del ragazzo, tornato finalmente a giocare e a parlare.
  • Durata: 117'
  • Colore: C
  • Genere: ALLEGORICO
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Produzione: TURNSTAR DAVID FIELD
  • Distribuzione: COLUMBIA PICTURES ITALIA (1987) - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy