LA GUERRA DEI ROSES

THE WAR OF THE ROSES

USA - 1989
LA GUERRA DEI ROSES
A Washington, Barbara Rose - dopo diciotto anni di sereno matrimonio allietato fin dall'inizio dalla nascita di due figli, Josh e Carolyn, - vuole dividersi dal marito Oliver perchè, dopo un presunto infarto di questi, si è accorta che la possibilità di restare vedova non le dispiaceva affatto, in quanto il marito - che le ha dato tutto ciò che una donna può desiderare (tra cui Susan, una governante per la loro casa perfetta piena di oggetti d'arte) - tutto preso dalla propria carriera di avvocato non ha mai tenuto conto della sua individualità. A malincuore Oliver si rivolge a Gavin D'Amato, un avvocato amico di famiglia, per accordarsi sul divorzio: da questo momento inizia fra i coniugi una guerra accanita in quanto né l'uno né l'altra vogliono lasciare la dimora in cui hanno vissuto. Costretti a vivere separati nella stessa casa, limitano - con tanto di piantina a colori - i rispettivi habitat. L'accordo è finito (e i due figli ancora giovanissimi ne risentono), mentre subentrano ripicche, scherzi atroci, rivalse e cattiverie in un turbine di porcellane preziose (sono di Oliver, ma Barbara infuriata le manda in briciole) e di odio reciproco. In realtà Oliver vuole ancora molto bene alla moglie, ma Barbara si è stufata di fare la donna di casa, essendosi scoperta vocazioni manageriali. Gavin D'Amato tenta la riconciliazione, ma la cocciutaggine dei due è come un muro insormontabile. I reciproci perfidi dispetti determinano dapprima la totale devastazione della loro splendida abitazione e, successivamente, la loro morte dopo essere precipitati nel vuoto appesi ad un grande lampadario.
  • Durata: 116'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Tratto da: LIBERAMENTE TRATTO DAL ROMANZO DI WARREN ADLER
  • Produzione: JAMES L BROOKS ARNON MILCHAN
  • Distribuzione: FOX (1990) - 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT

CRITICA

Una commedia nera, acida e cattiva che riunisce il trio d'attori già protagonisti di "All'inseguimento della pietra verde". Splendida l'interpretazione di una Kathleen Turner in ottima forma. (Teletutto) Una storia comica, asprigna e anche amara. C'è dell'umor nero spesso e volentieri e ci sono alcune gag sapide. Eccellenti i tre interpreti. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy