Jack

USA - 1996
Jack
Karen è incinta ma la gravidanza è cominciata appena da due mesi, quando il figlio improvvisamente viene al mondo. Jack nasce e cresce a ritmo vertiginoso, a causa di una rarissima disfunzione genetica che accelera in maniera anomala la crescita e lo sviluppo fisico. Quando compie dieci anni, Jack ha l'aspetto di un quarantenne ma la mente di un bambino e questo crea non poche difficoltà a scuola, nei giochi, verso i compagni. I genitori lo hanno sempre tenuto al riparo dal mondo esterno, ma arriva il momento in cui Jack sente il bisogno di uscire, di fare esperienze, di stare con i bambini della sua età. Nell'incontro con gli altri è inevitabile che ci siano momenti difficili, ma alla fine i ragazzi lo accettano e giocano con lui. Jack frequenta la scuola pubblica, si fa ben volere, fa amicizie, crea qulche equivoco nei confronti dei genitori di alcuni alunni, insomma sembra divertirsi e poter dimenticare la propria triste condizione. Quando la scuola finisce, al momento della consegna solenne del diploma, Jack ha ormai l'aspetto di un vecchio con i capelli bianchi. Gli resta poco da vivere, ma il suo esempio non sarà passato invano.
  • Durata: 109'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: RICCARDO MESTRES, FRED FUCHS, FRANCIS FORD COPPOLA
  • Distribuzione: BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA - BUENA VISTA HOME ENTERTAINMENT

NOTE

- REVISIONE MINISTERO NOVEMBRE 1996

CRITICA

"Un bisogno di soldi, un errore di giudizio, una scelta improvvisa, una convinzione insensata di doversi riconciliare con la bontà e con il pubblico più semplici può capitare a tutti, anche a Francis Ford Coppola: ma "Jack", anche se non gli è del tutto estraneo, nella sua carriera di regista rappresenta un incidente". ("La Stampa", Lietta Tornabuoni, 1 novembre 1996)

"Jack ha un inizio insinuante e un finale commovente. Nel mezzo, è una commedia, con spunti felicemente grotteschi e lunghe parentesi totalmente insulse. Dire che è ben girato corrisponde alla scoperta dell'ombrello: preferiamo segnalare il modo sontuoso in cui è invecchiata Diane Lane, già fancuillina nei 'Ragazzi della 56esima strada': oggi, 15 anni dopo, fa la mamma di Jack, ed è sempre stupenda". ("L'Unità", Alberto Crespi, 1 novembre 1996)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy