Io vi dichiaro marito e... marito

I Now Pronounce You Chuck and Larry

USA - 2007
Io vi dichiaro marito e... marito
Chuck Levine e Larry Valentine, due pompieri di Brooklyn, sono amici di vecchia data e in più Larry, durante un incendio, ha salvato la vita a Chuck. Larry è vedovo. E' un uomo con i piedi per terra e l'unica cosa che conta per lui sono i suoi figli. Chuck è uno scapolo impenitente che desidera soltanto godersi la vita. In un momento di estrema difficoltà finanziaria, poiché le leggi statali impediscono a Larry di nominare i suoi due figli come beneficiari della sua polizza assicurativa, i due amici decidono di approfittare dei vantaggi che il governo ha riservato alle coppie omosessuali e fanno finta di essere fidanzati, arrivando ad inscenare persino un matrimonio per stornare i sospetti di un pignolo impiegato. Tuttavia, mantenere le apparenze con amici, parenti, governo e soprattutto con la comunità gay, portando avanti nel frattempo una convivenza tra eterosessuali, si rivela più complicato del previsto...
  • Durata: 115'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANAVISION GENESIS HD CAMERA (1:1.85)
  • Produzione: UNIVERSAL PICTURES, SHADY ACRES ENTERTAINMENT, HAPPY MADISON PRODUCTIONS, RELATIVITY MEDIA
  • Distribuzione: UNIVERSAL
  • Data uscita 7 Settembre 2007

CRITICA

"Qual è il comico esploso al 'Saturday Night Live' che ha avuto più successo al cinema? Belushi? Morto troppo presto. Aykroyd? Poco solista. Eddie Murphy'? Discontinuo. Steve Martin? Magari. Bill Murray? Non scherziamo. Mike Myers? Ottimi risultati ma niente come Adam Sandler. In forza al mitico show tv dal '90 a1 '95 . Otto film da protagonista sopra i 100 milioni di dollari di incasso in patria. Meglio di lui solo Tom Cruise. Il suo ultimo successo è stato 'Io vi dichiaro Marito e Marito' di Dugan, farsa grossolana in cui due pompieri si fingono gay per fregare il fisco. Qualcosa andrà storto e da una truffa segreta si passa alla lotta per i diritti omosessuali con tutta New York che ti guarda. Se vuoi il pacs preparati alla guerra. Una donna (Jessica Biel) li aiuterà. In mano a uno come Francis Veber sarebbe potuto essere un gioiellino. In mano a Sandler è un film trito in cui si ride dei gay per poi dire che bisogna rispettarli. Vera ipocrisia politicamente corretta degna di un comico infantile e reazionario. Meglio l'altro pompiere Kevin James, già ottimo in 'Hitch'. Nei film di Sandler la spalla è sempre una spanna sopra la testa." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 14 settembre 2007)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy