IL TAMBURO DI LATTA

DIE BLECHTROMMEL

GERMANIA, FRANCIA - 1979
IL TAMBURO DI LATTA
Oscar nasce a Danzica, nel 1924. Agnès è sposata con il droghiere Alfred Matzerath, tedesco, ma è anche amante del cugino polacco Jan Bronski e il bambino può essere suo. Oscar, piuttosto precoce, alla festa del suo terzo compleanno decide di isolarsi dagli adulti che lo hanno stomacato e decide di rimanere minuscolo. Il fenomeno fisico, inspiegabile per la famiglia e per i clinici interpellati, viene un poco alla volta accettato e, nel frattempo, Oscar scopre due proprie singolari doti: quella di dare fastidio e anche terrorizzare con il suono del tamburo di latta che porta perennemente a tracolla; e quella di possedere una voce stridula con toni ad alta frequenza, capace di rompere vetri e cristalli. Quando le cose non vanno a suo genio, l'eterno ragazzino usa le sue armi: così, un giorno, ridicolizza una grande parata nazista che prelude allo scoppio della II Guerra Mondiale. Sigismond Marcus, un venditore di giocattoli, è suo grande amico e lo vedrà suicida dopo l'occupazione tedesca. L'occupazione era avvenuta il primo settembre 1939 con la nota tragica messa in scena nazista ed era stata seguita dalla resistenza nel palazzo della Posta ove Jan veniva preso e fucilato. Morta la madre, Oscar segue il circo di Bebra e di Roswitha Raguna di cui diviene l'amante. Tornato a Danzica, assiste all'arrivo della giovane servetta polacca Maria che Alfred rende madre. All'arrivo dei sovietici, involontariamente Oscar provoca anche la morte del padre.
  • Altri titoli:
    THE TIN DRUM
  • Durata: 150'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, SOCIALE
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO
  • Tratto da: ROMANZO OMONIMO DI GUNTER GRASS
  • Produzione: PROD.: BIOSKOP FILM, FRANZ SEITZ FILM, ARTEMIS FILM, GGB-14.KG, ARGOS FILM, JADRAN FILM, POLSKI WARSCHAU
  • Distribuzione: UNITED ARTISTS (1980) - WARNER HOME VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- HA COLLABORATO ALLA SCENEGGIATURA: G. GRASS.

- DIALOGHI: GUNTER GRASS

- ASS. ALLA REGIA: ALEXANDER E. VON RICHTOHOFEN E BRANCO LUSTIG

- SUONO: FRIEDERICH MEYER

- REVISIONE MINISTERO MARZO 1980

- FILM VINCITORE DI 1 OSCAR (1979): MIGLIOR FILM STRANIERO
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy