IL SIGNORE DELLE MOSCHE

LORD OF THE FLIES

USA - 1990
IL SIGNORE DELLE MOSCHE
L'aereo sul quale si trova un gruppo di cadetti americani fra i sette e i dodici anni, precipita nell'oceano in prosimità di un'isoletta disabitata. Ralph recupera l'unico adulto, il pilota ferito, comandante Benson Jack e il gommone di salvataggio, col quale tutti raggingono terra. I naufragi si trovano in un luogo incantevole, nel quale però devono organizzarsi per sopravvivere. Subito Ralph, eletto capo degli altri, e aiutato da Peggy, un ragazzograsso e prudente, che porta gli occhiali, ordina di cerecare cibo e riparo, di curare il pilota, che è fuori conoscenzae ha la febbre alta, e di accendere un fuoco come segnale in cima alla collina, rispettando sempre l'ordine e la disciplina. Una grossa conchiglia servirà da tromba per l'adunata. Ma presto Jack, Roger e i loro amici si fabbricano lance con dei rami, e si proclamano cacciatori, andando a scovare un maiale, e lasciando perciò spegnere il fuoco, che quindi non viene scorto da un elicottero di passaggio. Jack, che desidera il potere, si dichiara capo dei cacciatori, e insieme a loro abbandona Ralph, formando un altro gruppo. Intanto Benson, nel delirio si è allontanato, e non viene rintracciato. Più tardi i cacciatori trovano una grotta, nella quale credono d'intravedere un mostro ringhiante; per la fame il numero dei seguaci di jack aumenta, finché Ralph resta solo con Peggy, al quale i "nemici" finiscono col rompere gli occhiali, dei quali ha assoluto bisogno. Intanto Jack, ucciso un maiale, ne infigge la testa su di un palo presso la grotta del "mostro" e le mosche la circondano numerose. Più tardi Ralph, entrato nella grotta con un tubo fluorescecnte, vi trova il cadavere di Benson: era lui il "mostro". In seguito Jack durante una danza di guerra dei suoi intono al fuoco, li incita ad uccidere Simon, ed essi colpiscono a morte il ragazzo con le lance, finché il suo corpo insanguinato resta sukka battigia. peggy piange disperato per tale delitto, invita in seguito tutti alla pace, ma i cacciatori lo uccidono con un pietrone. Allora Ralph è costretto a fuggire per evitare di morire, mentre i suoi nemici incendiano la foresta per stanarlo, e sarebbe perduto, se non raggiungesse la spiaggia, dove trova un gruppo di marines giunti con gli elicotteri. al capo dei soldati, dolorosamente colpito da - ciò che vede, non resta altro che rimproverare aspramente i giovani cacciatori.
  • Durata: 86'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Tratto da: TRATTO DAL ROMANZO OMONIMO DI WILLIAM GOLDING
  • Produzione: ROSS MILLOY, DAVID V. LESTER
  • Distribuzione: TITANUS (1991) - TITANUS DISTRIBUZIONE VIDEO, NUMBER ONE VIDEO, VIDEOGRAM

CRITICA

Benchè la fotografia a colori di Martin Fuhrer tragga esotici effetti dai paesaggi, la metafora è troppo ovvia, la sceneggiatura è d'insolita piattezza, il regista non brilla per fantasia, e gli attori sono scialbi come sono banali i loro personaggi. (Giovanni Grazzini, Il Messaggero)
Gli interpreti sono tutti adolescenti non professionisti. Non convincono sempre ma almeno "il buono" Paul Balthazar, e il capo dei "cattivi" Chris Furrh, hanno le fisionomie giuste per esprimere i sentimenti di cui debbono farsi portatori. (Gian Luigi Rondi, Il Tempo)
La versione '91 del "Il signore delle mosche" procede senza scatti di invenzione senza scelte di stile e senza finezze psicologiche, ma non senza tensione. (Irene Bignardi, La Repubblica)
Harry Hook, pur dotato di ottime conoscenze professionali, di talento ne ha poco. (Francesco Bolzoni, L'Avvenire)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy