IL GENERALE DORME IN PIEDI

ITALIA - 1972
Il colonnello Umberto Leone, un ex veterinario che le circostanze belliche (la necessità di operare comunque i feriti) hanno trasformato in medico, si vede ricompensare, per la mancata promozione a generale, cui aspira moltissimo, con l'incarico di direttore della Scuola Superiore di Sanità a Firenze. Ipocrita (ma nel sonno gli capita di rivelare ad alta voce spiacevoli verità sull'esercito e sui propri superiori, la qual cosa lo costringe, per evitare guai, a dormire in piedi), disposto al compromesso e indomabile carrierista, una volta insediatosi egli comincia, avendo sempre di mira la greca di generale, a scrivere le proprie memorie. Testimone oculare di molti avvenimenti non certo lusinghieri per le alte gerarchie militari (dalla fuga del re e dello stato maggiore da Brindisi, nel '43, al tentato colpo di Stato di un generale poi candidato nelle liste della Destra nazionale), Leone si preoccupa, una volta finito il suo esplosivo memoriale, di distribuirne copie ai superiori. I quali non tardano, per parare il rischio che venga dato alle stampe, suscitando uno scandalo, a convocare il suo autore, cui garantiscono, in cambio del silenzio, la tanto ambita promozione.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy