IL FIGLIO DEL GANGSTER

COMME UN BOOMERANG

FRANCIA, ITALIA - 1976
Eddy, 17enne figlio di Ginette e Jacques Batkin, mentre maneggia leggermente un fucile carico nel corso di un droga-party, spaventato dal comparire di una figura al di là della finestra, spara e uccide il brigadiere Grimaldi, padre di 3 figli. il signor Batkin, ex gangster e ora ricco industriale nel ramo trasporti, accorrendo dall'Iran, affida immediatamente la difesa del figlio all'avvocato Ritter, aquila del foro e amico di famiglia. Avvicinata la moglie del defunto, la trova disposta al perdono. Nel frattempo la stampa, impadronitasi del caso, porta a conoscenza del pubblico il passato del boss "polacco": gli animi si accendono; tutti diventano ostili e giustamente l'esperto Ritter prevede o la pena di morte o quanto meno la condanna a 20 anni di prigione. Eddy, a sua volta disperato, tenta di farsi passare per folle, come già fece suo padre; poi tenta il suicidio. Batkin, esaurite le risorse legali, adotta metodi gangsteristici: fa evadere il figlio e con lui fugge verso l'Italia. Quando ha già oltrepassato il confine, viene colpito a morte dai poliziotti francese che lo hanno braccato in elicottero.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, PSICOLOGICO
  • Specifiche tecniche: TECHNISCOPE EASTMANCOLOR
  • Produzione: R. DANON A. DELON/LIRA FILMS/ADEL PRODUCTIONS/FILMES
  • Distribuzione: TITANUS
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy