I pinguini di Mister Popper

Mr. Popper's Penguins

USA - 2011
I pinguini di Mister Popper
La vita dell'uomo d'affari Tom Popper cambia improvvisamente dopo aver ricevuto una bizzarra eredità: sei pinguini provenienti dall'Antartico. Il suo appartamento di New York si trasforma in un parco divertimenti invernale e la sua carriera rischia di andare a rotoli...
  • Durata: 94'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: ARRI ALEXA, 35 MM/D-CINEMA (1:1.85)
  • Tratto da: romanzo di Richard e Florence Atwater
  • Produzione: DAVIS ENTERTAINMENT, TWENTIETH CENTURY FOX FILM CORPORATION
  • Distribuzione: 20TH CENTURY FOX ITALIA
  • Data uscita 12 Agosto 2011

TRAILER

CRITICA

"Mr. Popper (Carrey) è un businessman cui viene lasciato in eredità... un pinguino. Da questa improbabile premessa scaturisce una commedia per famiglie che ha al suo centro il tema dell'amore e l'importanza dei legami. (...) Il divertimento per gli spettatori è in mano tanto alla verve comica di Carrey, che non viene meno al suo compito di uomo di gomma, quanto ad un gruppo di pinguini che ne combinano di tutti i colori e che seguono Mr. Popper ovunque vada. Angela Lansbury (meglio nota come la 'signora in giallo') ha un piccolo ma importante ruolo nei panni di una ristoratrice che non vuole cedere il suo locale a Mr. Popper... a meno che lui non dimostri di meritarselo. Che poi quel locale sia quello in cui Popper pranzava con suo padre nelle rare occasioni in cui era in città aggiunge sale, e un pizzico di commozione, alla semplicità della trama." ('Europa', 13 agosto 2011)

"Carica la mitragliatrice per sparare su 'I pinguini di Mr Popper', commedia familiare con Jim Carrey diretta da Mark Waters. Il più sfortunato, in quanto a copioni, attore comico del cinema americano, e il regista che debuttò con 'La casa del sì' (bella commedia nera con Parker Posey che si faceva chiamare Jackie O' e girava vestita con il tailleur rosa di Jacqueline Kennedy a Dallas). Rinunciando a un po' di indipendenza, ha diretto 'Mean Girls', per buttarsi poi su commedie romantiche (...), e fantasy (...) di seconda linea. (...) Solo per incalliti pinguinomani." (Mariarosa Mancuso, 'Il Foglio', 13 agosto 2011)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy