I LUPI ATTACCANO IN BRANCO

ITALIA - 1970
I LUPI ATTACCANO IN BRANCO
Scampati ad una strage compiuta dai nazisti nel loro villaggio, Reanoto, quindici ragazzi sono decisi a vendicarsi sui soldati rimasti a presidiarlo, ma, pur avendo armi in abbondanza, non sanno usarle. Ad addestrarli pensa un paracadutista americano, il tenente Turner - unico superstite di un "commando" inviato per far saltare una diga - che i ragazzi sono riusciti a salvare dai tedeschi e far curare, perché ferito, da una dottoressa da loro sequestrata in un ospedale da campo nemico. Dopo aver loro insegnato l'uso delle armi, Turner guida i ragazzi - i quali obbediscono a una sorta di capo, Aldo, che odia a morte i tedeschi - in un attacco a sorpresa al presidio nemico di Reanoto, che viene sterminato. In cambio del suo aiuto, Aldo e gli altri aiutano Turner a far saltare la diga. Esaltato dal successo dell'operazione, ed eccitato dall'uso delle armi, Aldo sembra ormai incapace di fermarsi, anche di fronte a un atto disumano come l'uccisione di un prigioniero di guerra: interviene Turner e riesce finalmente a farlo rinsavire.
  • Durata: 112'
  • Colore: C
  • Genere: GUERRA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA TECHNICOLOR
  • Produzione: PRODUZIONI DELPHOS (ROMA) TRIANGLEE ASSOCIATE PRODUCTION (LOS ANGELES)
  • Distribuzione: DEAR UA

CRITICA

Un film di guerra nel quale all'incredibilità dei fatti fa seguito uno schematismo di maniera nel delineare i conflitti psicologici tra i vari personaggi (Segnalazioni Cinematografiche 69)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy