Gelosia

ITALIA - 1942
Il marchese di Roccaverdina è innamorato della contadina Agrippina, ma non può sposarla per ragioni di ceto sociale. Per non rinunciare a lei, decide di darla in moglie a un suo fattore, facendo però giurare ad entrambi che il matrimonio non sarà mai consumato. Pochi mesi dopo il fattore viene ucciso da un colpo di fucile e i sospetti ricadono su un altro contadino, che viene condannato all'ergastolo. L'autore del delitto è in realtà il marchese, che, divorato dalla gelosia, sospettava che i due non avessero tenuto fede al giuramento. Sconvolto dal rimorso, confessa al parroco la sua colpa e questi gli promette l'assoluzione a patto che si costituisca e faccia liberare l'innocente. Ma il marchese, accecato dall'orgoglio, rifiuta il consiglio e spera di dimenticare e di redimersi sposando un'altra donna. Il rimorso, però, a volte è incancellabile...

CAST

NOTE

- IL FILM E' STATO REALIZZATO NEGLI STABILIMENTI DI CINECITTA'.

- ELENA ZARESCHI E' DOPPIATA DA LIDIA SIMONESCHI, ELVIRA BETRONE DA GIOVANNA CIGOLI, ANGELO DESSY DA GUALTIERO DE ANGELIS, ANNA ARENA DA GIOVANNA SCOTTO, ANDREA D'AMANIERA DA AMILCARE PETTINELLI.

CRITICA

"[...] un film pieno di vibrazioni, lento e suggestivo, sorretto da una ambientazione precisa e sentita. La Sicilia di questo film, i paesaggi, gli interni, le strade, i balconi, le processioni, sono immersi in un'aura evocativa e poetica che illumina liricamente l'irrimediabile tristezza degli avvenimenti. L'interpretazione è chiara ed intonatissima [...]". (Ercole Patti, "Il Popolo di Roma", 9 gennaio 1943).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy