Foglio di via

ITALIA - 1955
La giovane Lucia tenta di uccidersi gettandosi dal treno. La raccoglie un ragazzo che le chiede il motivo del suo gesto, spingendola a raccontargli la sua vita. All'università, Lucia aveva conosciuto un ragazzo, Andrea e se ne era innamorata e aveva vissuto con lui una relazione contrastata. Anni dopo, mentre sta vivendo una splendida storia con Carlo, un giovane ufficiale di marina figlio del suo datore di lavoro, Lucia incontra nuovamente Andrrea, che la coinvolge in un furto di documenti top secret. Scoperta e processata, Lucia viene abbandonata da tutti e, per vivere, accetta un impiego come governante. Purtroppo, però, il bambino che le era stato affidato, muore sotto i suoi occhi. Disperata e costretta a lasciare il paese perché ha ricevuto il foglio di via, a Lucia non resta che tentare il suicidio. Il suo racconto muove a confessione il ragazzo, un ex medico implicato in un caso di eutanasia a cui è stato interdetto di esercitare la professione. Entrambi capiscono che forse, insieme, potranno ricominciare una nuova vita.

CAST

CRITICA

"E' un lavoro modesto, che contiene qua e là degli elementi interessanti, ma finisce spesso nel convenzionale". ("Segnalazioni cinematografiche", vol. 36, 1954).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy