Donne assassine

ITALIA - 2007
Donne assassine
"Chiara" - Chiara è convinta che il marito la tradisca, ma la certezza esistente solo nella sua mente. Per questo la donna non può fare a meno di controllarlo, costantemente, entrando così in una paranoia senza fine. Oggetto della sua frustrazione è la nuova vicina di casa, Manuela, cui rende la vita insopportabile con continui pedinamenti, facendola cadere nella paura e nella disperazione. Manuela cerca di parlare con le persone vicine a Chiara - la suocera, il marito stesso - e la polizia, ma nessuno riesce a cogliere i segni premonitori di una tragedia che scaturirà in un efferato omicidio.
"Marta" - Marta ha la sindrome dell'abbandono e soffre per alcuni traumi infantili mai superati (il suicidio della madre alcolizzata, la mancanza del padre). Il suo drammatico passato e l'infelice presente hanno drammatiche conseguenze sulla vita di suo marito e dei loro figli.
"Anna Maria" - Anna Maria è tormentata dalla paura di diventare povera. Per questo si è sposata un ricco uomo d'affari. Con la complicità di un amante, tenta più volte di eliminare il marito finché vi riesce. Il suo crimine, però, non resta impunito.
"Patrizia" - La giovane Patrizia conduce una vita apparentemente normale. Vive con i suoi genitori e il fratello Marcello, studia e ha un fidanzato. Tuttavia, dietro la sua calma si nasconde una realtà ben diversa: fin da piccola, infatti, Patrizia subisce gli abusi sessuali del padre. A nulla valgono le sedute dallo psichiatra , così come inutili sono le richieste di aiuto lanciate alla madre. Patrizia non riesce a liberarsi di questo orribile peso che la spingerà verso un tragico finale.
"Lisa"- Lisa - sola, pressata e stressata dal lavoro monotono- conosce Carlo, un avvocato. Lui è sposato e non fa altro che mentirle finché si decide a lasciare la moglie, rimanendo però in ottimi rapporti con lei per via dei figli. Lisa inizia a covare una gelosia morbosa che Carlo fatica a sopportare, tanto che alla fine ritorna dalla moglie. Lisa, sentendosi tradita e usata, decide di uccidere la coppia e poi si costituisce alla polizia.
"Margherita" - Margherita ha alle spalle tre matrimoni finiti con la prematura morte dei suoi compagni di vita. Quando finalmente sembra aver trovato l'uomo che incarna il suo ideale perfetto, la donna si trova però a dover fare i conti con i sospetti del fratello dell'attuale marito. L'uomo, infatti, ha scoperto varie analogie tra i decessi dei precedenti uomini di Margherita e cerca in ogni modo di far capire al fratello che anche lui potrebbe essere in pericolo di vita...
"Laura" - Laura e Floriana, madre e figlia, sono legate da un oscuro passato fatto di rapporti sbagliati e violenze sessuali all'interno delle mura domestiche. Quando Laura sembra finalmente aver trovato la felicità in un rapporto con un ragazzo molto più giovane di lei, il suo tragico destino si affaccerà ancora una volta intrappolandola in un triangolo familiare che trascinerà ancora una volta lei e sua figlia verso il dramma.
"Veronica" - Marta e Veronica sono due ragazze molto diverse tra loro. Marta è timida, riservata e sogna di prendere i voti, mentre Veronica vorrebbe fare l'attrice ma non ha veramente talento e spesso ha delle violente crisi di nervi che le impediscono di stabilire rapporti sia d'amicizia che sentimentali. Le due ragazze si conoscono per caso e, inaspettatamente, diventano amiche. Con la complicità di Padre Ignazio, un sacerdote operaio, Marta e Veronica trovano una casa e decidono di andare a vivere insieme. Nessuno coglie il pericolo che si nasconde dietro l'intenso rapporto d'amore che sta nascendo tra loro...
  • Episodi: Chiara - Marta - Anna - Patrizia - Lisa - Margherita - Laura - Veronica
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, THRILLER, TELEVISIVO, SERIE TV
  • Specifiche tecniche: HDCAM, 16/9
  • Tratto da: liberamente tratto dal libro "Mujeres Asesinas" di Marisa Grinstein
  • Produzione: BRUNO RESTUCCIA E GIULIANA DEL PUNTA PER ESPERIA FILM, LORENZO MIELI PER WILDER, FOX CHANNEL ITALY

NOTE

- SERIE TV IN 8 PUNTATE (DA 45' L'UNA) TRASMESSA DAL CANALE SATELLITARE FOXCRIME.

- L'EPISODIO "VERONICA" E' STATO PRESENTATO COME PUNTATA PILOTA (DURATA: 52') PER LA SERIE ALLA II^ EDIZIONE DI 'CINEMA. FESTA INTERNAZIONALE DI ROMA' (2007) NELLA SEZIONE 'EXTRA/ALTRE VISIONI'.

CRITICA

"Un duetto da camera, emozionalmente osé, girato, tra Buenos Aires e Torino, dall'emergente regista romano Herbert Simone Paragnani (pluripremiato cortista e sceneggiatore/regista di seriali tv come 'I Cesaroni'), capace di pennellate "noir" su materiali, anche sacri, conturbanti. Mario Sesti, responsabile di Extra, lo ha strappato alla titubante Fox Channels Italy, perché ha qualità eccentriche: 4 mesi, tra ideazione e realizzazione, "il tempo per ottenere una prima risposta interlocutoria da un funzionario Rai". E, già nel titolo, fa eretici azzeramenti simbolici. E gode di una "serenità di racconto" rara nel paese in cui il "poliziotto corrotto" è ancora indigesto. L'idea è di Diego Suarez, l'argentino di "Cada chi cada" il papà delle Jene (poi promosso a Los Angeles, dirige Fox Studio tv). E questo primo eccellente tassello è stato "montato", a velocità cormaniana, dall'Esperia Film di Bruno Restuccia e Giuliana Del Punta (che affiancarono Scorsese nell'odissea legal-creativa 'Viaggio nel cinema italiano'). (Roberto Silvestri, 'Il Manifesto', 18 ottobre 2007)

"Sebbene duri meno di un'ora, la voglia d'uscire prima della fine c'è. L'amore saffico e violento, involontariamente originato dal parroco (Giorgio Colangeli), è infatti rappresentato come un plagio, ma senza spiegarne le cause." (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 22 ottobre 2007)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy