DON LORENZO

ITALIA - 1952
Don Lorenzo, ex cappellano militare, ha fondato un "Villaggio della speranza", nel quale raccoglie i disoccupati, che assiste nei vari modi. Per ottenere i mezzi necessari, lo stesso Don Lorenzo va in giro su un camioncino sgangherato e il popolo risponde con generosità al suo appello. Un giorno capita nel villaggio un certo Carlo, compagno d'armi e di prigionia di Don Lorenzo. Carlo ha commesso un furto e domanda asilo a don Lorenzo, che lo sottrae alle ricerche della polizia, ma gli toglie la refurtiva, che restituisce al proprietario. Don Lorenzo vorrebbe rimettere l'antico compagno sulla buona strada e con tale proposito gli fa rivedere la figliola Luisa, una brava ragazza, che vive con gli zii. Nel villaggio Luisa conosce un bravo giovanotto, Franco: i due giovani si sentono vicendevolmente attratti e dalla simpatia nasce l'amore. Per i buoni uffici di Don Lorenzo, Franco ottiene un posto presso uno stabilimento industriale: Carlo ne approfitta per compiervi un furto. Mentre il ladro sta per imbarcarsi clandestinamente, la responsabilità del furto è attribuita a Franco, che viene arrestato. Luisa, quando apprende la verità, fugge disperata, cercando la morte, e viene ricoverata in grave stato all'ospedale. Carlo vi si precipita. Un intervento operatorio salva Luisa: Carlo si costituisce, facendo liberare Franco.
  • Altri titoli:
    LA CANZONE DELLA VITA
  • Durata: 90'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: CARLO LUDOVICO BRAGAGLIA PER PINCIO FILM
  • Distribuzione: REGIONALE - PINCIO FILM

NOTE

DIRETTORE DI PRODUZIONE: SILVIO CLEMENTELLI.
AIUTO REGISTA: MARIO MARIANI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy