Crash! Che botte strippo, strappo, stroppio

ITALIA, HONG KONG - 1973
L'agente statunitense Robert Wallace viene inviato ad Hong Kong con l'incarico sia di porre fine al traffico di droga - orchestrato dalla banda capeggiata da Chen Loh - che si svolge tra questa città e Bangkok, sia di liberare sei agenti segreti fatti prigionieri dalla citata banda. Qui, Bob Wallace trova aiuto in un esperto di lotta kung-fu, Tang; in una graziosa agente segreta la cinese Suzy e in due suoi "amici" ladri Max e Jerry (questi ultimi, però prima di porsi al suo fianco lo costringono ad aiutarli a saccheggiare la cassaforte del console degli Usa, Arcibaldo). Bob e i suoi si recano ben presto a Bangkok dove sgominano la banda di Chen Loh e liberano gli agenti segreti (fra questi c'è anche il fratello di Suzy). Dopo di che Bob toglie il frutto della rapina a Max e Jerry, i quali, però, si consolano con cospicui assegni bancari, dati loro dallo stesso Bob, a nome del governo grato.

CAST

NOTE

- ESISTE UNA SERIE "NON UFFICIALE"IMPERNIATA SUI TRE SUPERMEN:
"I FANTASTICI 3 SUPERMEN"(1967)DI FRANK KRAMER.
"3 SUPERMEN A TOKYO" (1968) E "CHE FANNO I NOSTRI SUPERMEN TRA LE VERGINI DELLA JUNGLA?" (1970) DI BITTO ALBERTINI.
"E COSI' DIVENNERO I 3 SUPERMEN DEL WEST"(1973) E "3 SUPERMEN A SANTO DOMINGO"(1986) DI ITALO MARTINENGHI.

CRITICA

"E' un modesto film che narra avventure prevalentemente comiche di superagenti euro-asiatido-americani, tentando di rinverdire le prestazioni dei tre già sfruttati acrobati con gli scontri del kung-fu. Le intenzioni dei protagonisti non sono del tutto rette, ma rientrano nel servizio alla legge prestato sia pure involontariamente e, dato il tono, appaiono demitizzate. La comicità, del resto, rende prettamente acrobatiche anche le scene in cui prevale l'impiego violento delle arti marziali." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 76, 1974).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy