Classe mista 3A

ITALIA - 1996
Classe mista 3A
Giunto l'autunno, in un liceo statale romano una scolaresca mista si appresta ad affrontare l'anno della maturità. Tra gli altri, c'è Stefano che, nonostante sia fidanzato con Anna, è colpito dalla nuova arrivata Caterina, mentre il grasso e goffo Giuliano è invece subissato dalle critiche della petulante Alex. I ragazzi si riuniscono la sera a leggere poesie in una caverna e Gianluca, amico di Stefano, approfitta dell'accondiscendenza di Lucilla. Un'alunna soprannominata "Monroe" per la sua presunta somiglianza con Marilyn, cui invano la precocissima sorellina Mia presenta ragazzi in continuazione, subisce le attenzioni del professore di chimica. Stefano, sempre più infatuato di Caterina, decide di lasciare Anna e per ingraziarsela le ruba il motorino fingendo poi di avergliro ritrovato. I due escono insieme e si scambiano affettuosità allo zoo. C'è poi una gita ad Ostia antica turbata da un temporale durante la quale Stefano, il più "dotato", fa sfoggio della sua retorica eloquenza rievocando, tra le rovine, drammi e passioni umane. Intanto Gianluca riesce ad avere un rapporto sessuale con Caterina, mentre "Monroe" con due amiche, gioca uno scherzo fotografico al professore di chimica in un hotel dove costui vuole approfittare dell'alunna. Ma la foto è sfocata e il docente si vendica negando loro l'ammissione all'esame. Ormai innamorata di Gianluca, che invece vuole cederla di nuovo a Stefano, Caterina si fa notare insieme col primo dal secondo, che, disperato, risponde male ai genitori e vaga col motorino per la città. Ma l'esuberanza di Gianluca gli ha giocato un brutto scherzo: Lucilla sedotta alla caverna è la figlia del preside, il quale pertanto, lo boccia. A consolazione del tradito Stefano, che ha optato per un nuovo look alla "paninaro", un'amorosa missiva lo invita, l'ultimo giorno, sulla terrazza della scuola, dove lo attende "Monroe", da tempo innamorata di lui.
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: GIOVANNI DI CLEMENTE PER CLEMI CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: MEDUSA - MEDUSA VIDEO

NOTE

- REVISIONE MINISTERO OTTOBRE 1996

CRITICA

"Con un occhio ai college americani e ai serial tipo 'Beverly Hills', ma anche a 'I ragazzi del muretto', Moccia sfrutta la formula vanziniana degli amori e le avventure giovanili scanditi da un'efficace compilation di disco-music e tiene in pugno, senza sbracare nella barzelletta e nello sketch, la commedia corale grazie al ritmo, a qualche virtuosismo di regia e a una pattuglia di giovanissimi attori tutti bravini. "(Alberto Castellano, 'Il Mattino', 7 ottobre 1996)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy