Claretta

ITALIA - 1984
Una giornalista, che intende girare un film sulla vita di Claretta Petacci, la donna amante di Mussolini che ne condivise la fine violenta. Scontrandosi con la scarsezza del materiale storico a disposizione e con molte reticenze, si rivolge alla sorella di Claretta, Miriam, per avere lumi. Scopre così in Claretta la figura di una donna che, se all'inizio amò il Duce abbagliata da suo mito, alla fine scelse di seguire la sorte dell'uomo, scoprendo forse una nuova dimensione del suo amore. Nella ricostruzione scenica, seguiamo la vicenda di Claretta a partire dalla seduta del Gran Consiglio della notte tra il 24 e il 25 luglio del '43. Rimasta senza notizie di Mussolini, Claretta e la sua famiglia lasciano Roma, per le insistenze degli amici, e riparano al nord. Qui, arrestati, vengono reclusi tutti nel carcere di Novara, mentre Marcello, il fratello, è agli arresti a Roma all'ospedale militare. Liberato dai tedeschi, la famiglia Petacci si riunisce e Claretta, dopo che Mussolini ha fondato la RSI, viene chiamata dal Duce e ritrova un uomo solo, sconfitto, con tutte le sue debolezze. Quando gli eventi della RSI precipitano, la famiglia Petacci decide di rifugiarsi in Spagna, Claretta invece resta al fianco dell'uomo amato, affidando alla sorella la sua ultima lettera, dalla quale si comprende la consapevolezza che la donna ha della fine ormai prossima.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy