Cantate con me

ITALIA - 1940
Cantate con me
Durante una gita con alcuni suoi amici un celebre tenore, in seguito ad un incidente di macchina, viene ospitato nella casa del farmacista di un paesino di provincia. La moglie del farmacista, che è una ammiratrice del grande tenore, quando lo riconosce, gli chiede di condurla con se a Roma per assistere alla sua interpretazione di Tosca. Il tenore rifiuta; ma la donna, il giorno dopo, lasciando una lettera al marito in cui annuncia il proprio ritorno fra due giorni, lo raggiunge. Il tenore affida la donna alla moglie del proprio impresario affinché, dopo averla debitamente acconciata, la conduca a teatro. Ma il marito, accompagnato dal medico condotto, sopraggiunge; e supplica il tenore di restituirgli la propria moglie. Costui nega che la donna sia a Roma, convince il marito a ritornarsene a casa e, dopo aver dimostrato alla piccola provinciale l'inconsideratezza di quanto ha compiuto, la fa riaccompagnare dalla propria automobile in tempo perché il marito la ritrovi ad attenderlo; e si convinca che si è trattato di un brutto scherzo.
  • Durata: 83'
  • Colore: B/N
  • Genere: MUSICALE
  • Tratto da: racconto di Mura
  • Produzione: GUIDO MANCINELLI PER LA SAFA - ENIC
  • Distribuzione: ENIC

NOTE

- DIRETTORE DI PRODUZIONE: LIVIO PAVARELLI.

- IL FILM ERA STATO PREANNUNCIATO CON IL TITOLO "LASCIATEMI CANTARE!".

CRITICA

"(...) Diremo che in "Cantate con me!" il tenore Lugo ha colto ogni occasione per riempire il film della sua voce squillante e, che il regista Brignone ha dato alla semplice avventura del tenore Tanzi un andamento agile e allegro, tale da divertire un pubblico di facile contentatura". (A Fratelli, "La Tribuna", 13 dicembre 1940)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy